La Red Bull costretta a modificare il muso

La Red Bull costretta a modificare il muso

Alla squadra di Milton Keynes è stato imposto di spostare la telecamera fuori dal vanity panel

Adrian Newey è stato costretto a modificare il musetto della RB10 suo malgrado. Al Gp di Monaco, infatti, la Red Bull Racing mostrerà le due monoposto di Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo con le telecamere esterne al vanity panel del musetto, chiudendo una lunga diatriba che dura dall'inizio della stagione. Il geniale progettista inglese, infatti, era riuscito a interpretare la norma secondo la quale è vietato mettere le telecamere nel telaio: Newey le aveva sistemate sopra alla culla della scocca, ma carenate dal vanity panel che è solo carrozzeria. I tecnici FIA ha ritenuto valide le giustificazioni di Adrian, mentre la FOM è stata più inflessibile: per gli uomini di Bernie Ecclestone la soluzione Red Bull non permette la ripresa che anche verso il posteriore, limitando l'immagine alla visione anteriore. In virtù di questo è stato chiesto alla Red Bull Racing di adeguare le due RB10 alle altre monoposto: nel Principato, quindi, vedremo le telecamere montate all'esterno del muso con i supporti in carbonio.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie