La Pirelli chiede un minimo di due 2 pit stop nel 2014

La Pirelli chiede un minimo di due 2 pit stop nel 2014

Tronchetti Provera ha trovato l'accordo per il futuro con Todt ed Ecclestone ad Abu Dhabi

Con i giochi già fatti per la stagione 2013, il weekend di Abu Dhabi è stato importante per parlare del futuro. In particolare a Yas Marina è arrivato Marco Tronchetti Provera con l'obiettivo di chiudere definitivamente l'accordo con Bernie Ecclestone e Jean Todt per la fornitura degli pneumatici da parte della Pirelli. L'azienda milanese ha avanzato delle richieste importanti, ma il manager italiano ha trovato una certa collaborazione da parte delle altre persone sedute al tavolo. In particolare la Pirelli vorrebbe che dall'anno prossimo fosse obbligatorio un minimo di due pit stop, in linea con quanto avviene in gara 1 in GP2, nella quale viene imposto almeno un cambio gomme. Ma non è tutto, perchè ci sarebbe anche l'idea di fare in modo che i valori massimi e minini consigliati per quanto riguarda pressione, temperatura e camber diventino vincolanti per le squadre. La FIA e Mister E hanno già dato il loro assenso a queste richieste, ma ora restano da convincere le squadre. "L'accordo c'è e sarà ratificato a giorni. Abbiamo altresì richiesto che il contratto con la Formula 1 duri almeno tre anni per mettere tutto a posto. E che si possano effettuare dei test con le macchine dell'anno corrente" ha detto Tronchetti Provera una volta terminato l'incontro.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie