La Michelin rinuncia davvero al bando del 17 giugno?

La Michelin rinuncia davvero al bando del 17 giugno?

Goubert, capo progetto MotoGP, ai test del Mugello ha detto che è meglio concentrarsi solo sulle due ruote

La Michelin rinuncia al bando per la fornitura delle gomme di Formula 1 nel periodo 2017/19 che la FIA ha aperto il 18 maggio? A sentire le parole di Nicolas Goubert, responsabile del programma MotoGP della Casa francese, non ci sono molti dubbi.

Il tecnico transalpino, a margine dei test di sviluppo svolti al Mugello anche dai top rider, ha avuto parole molto chiare in una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport:
"La Formula 1 rappresenta l'opposto della nostra filosofia. Le gomme da 13" non sono usate da nessuna vettura da strada e magari devono dare la massima prestazione per soli 10 giri: non è quello che vogliamo fare vedere. Non credo che parteciperemo al bando della FIA, preferiamo essere nella MotoGP!".

I costruttori che vogliono aderire al tender della FIA devono rispondere entro il 17 giugno, ultimo giorno per presentare il proprio programma. La Michelin, invece, per bocca del responsabile delle attività sportive, Pascal Couasnon, in un'intervista su Autosprint aveva anticipato la sua intenzione di partecipare al bando con una proposta tecnologicamente innovativa improntata sulle gomme ultra-ribassate.

Sapremo nei prossimi giorni se si è trattato di una battuta di Nicolas Goubert che difende il suo programma, temendo caso mai che la F.1 possa distrarre delle risorse dalla fornitura della MotoGP, o di un'effettiva inversione di tendenza nella strategia della Michelin. La partita con la Pirelli, infatti, è giocata anche a livello mediatico...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie