La MES chiede scusa a Webber per i guai al via

La MES chiede scusa a Webber per i guai al via

I tecnici della McLaren Electronic System hanno scoperto che c'è stato un problema di software sulla RB9

Bisogna dare a Mark Webber quel che è di Webber. Il pilota australiano, dopo aver centrato la prima fila accanto a Sebastian Vettel nelle qualifiche del Gp d'Australia, ha un po' deluso in gara meritandosi i rimbrotti dei critici per una pessima partenza a cui ha fatto seguito solo un sesto posto in gara. I tecnici della Red Bull Racing avevano lamentato un problema alla telemetria nel giro di formazione della griglia che aveva messo in parte fuori uso la frizione e il KERS della macchina di Webber. Gli uomini di Milton Keynes avevano lasciato intendere che ci potesse essere stato un problema alla centralina elettronica della MES, la nuova ECU che è stata adottata quest'anno già pensata in previsione dell'adozione dei motori turbo ndel 2014. Alla prima smentita della McLaren Electronic System fanno seguito ora le scuse che il reparto elettronico di Woking ha voluto porgere al pilota australiano dopo l'analisi di tutti i dati: in un comunicato ufficiale si legge, infatti, che "...c'è stato un problema di software che ha obbligato la Red Bull Racing di Webber ad un riavvio del programma dopo una noia nel giro di formazione che ha interrotto i suoi preparativi per la partenza della gara. Ci scusiamo con Mark e la squadra. Stiamo lavorando insieme a loro per evitare il ripetersi di questo problema". Non è un gran momento per il McLaren Group: la Mp4-28 è una grande delusione e la nuova centralina della MES fa cilecca. Chissà cosa starà pensando un perfezionista come Ron Dennis...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie