La GPDA chiede informazioni alla FIA e alla McLaren

La GPDA chiede informazioni alla FIA e alla McLaren

Wurz, presidente dell'associazione piloti, ha scritto una lettera ai colleghi dopo il crash di Alonso

Ora si muove anche la GPDA, l’associazione dei piloti di Formula 1. Il presidente, Alex Wurz, ha scritto ai colleghi una mail per informarli che sono state chieste maggiori informazioni sull’incidente di Fernando Alonso a Barcellona, in modo da poter dare un contributo se si può fare qualcosa per migliorare gli standard di sicurezza.

Wurz esclude che l'incidente possa essere stato causato da una scarica elettrica che avrebbe colpito il pilota e ritiene che i sistemi di sicurezza abbiano svolto il loro compito, tuttavia la GPDA vorrebbe maggiori informazioni dalla FIA e dalla McLaren, pur ammettendo il fatto che ci vorrà del tempo per raccogliere tutti i dati utili.

Nella lettera ai piloti Wurz ha spiegato la sua volontà di voler mantenere un dialogo aperto con la FIA e la McLaren, ma senza chiedere una formale apertura di un’inchiesta dal momento che l’impegno della GPDA è finalizzato a migliorare i criteri di sicurezza. A chiusura della missiva c'è anche l’augurio di pronta guarigione a Fernando.

"Un conto è analizzare un incidente – ha detto Alex – e un altro è trarne delle conclusioni sulle cause. Comprendiamo che la gente voglia delle risposte precise e delle conclusioni, ma per avere un quadro completo, bisogna aspettare che tutti gli elementi a disposizione siano stati raccolti e compresi. Cerco di mantenere informati i colleghi evitando di entrare nelle speculazioni infondate che si leggono in questi giorni”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie