La FIA introduce un flussometro evoluto a Silverstone

La FIA introduce un flussometro evoluto a Silverstone

Charlie Whiting ha spiegato che serve ad evitare i problemi generati dal carburante a bassa temperatura

Dopo i numerosi problemi incontrati nelle prime gare della stagione, che hanno avuto il loro culmine nella squalifica di Daniel Ricciardo in occasione del Gp d'Australia, oggi a Silverstone la FIA ha fatto esordire un flussometro più evoluto, realizzato sempre dalla Gill Sensors, che tiene anche conto del possibile utilizzo di carburante a temperatura più bassa nel rilevare il consumo.

"Credo che con qualsiasi nuovo sistema sia normale avere dei problemi di gioventù. Con il flussometro ne abbiamo avuti soprattutto alla prima gara, ma ora le cose sono migliorare" ha detto Charlie Whiting, che poi ha confermato l'introduzione di alcune novità qui in Gran Bretagna.

"Qui stiamo introducendo un nuovo firmware sui sensori, che speriamo possa risolvere i problemi che si presentano quando sulle vetture viene caricato del carburante a bassa temperatura. In particolare quindi in qualifica, quando è possibile variarne la quantità. Speriamo che ora la cosa si possa risolvere con questo nuovo firmware" ha concluso.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Articolo di tipo Ultime notizie