La FIA cambia le protezioni laterali dei crash test

Dal 2014 obbligatoria una soluzione sviluppata dalla Red Bull Racing che farà anche risparmiare

Le monoposto di F.1 2014 che monteranno i motori turbo saranno dotate di nuovi sistemi di sicurezza per la protezione degli urti laterali. L’informazione arriva dall’Istituto Ricerche della FIA che, dopo un anno di lavoro in collaborazione con alcune squadre di Formula 1, ha deliberato il nuovo standard che dovrà essere montato sulle macchine del prossimo anno per ridurre i rischi in caso di impatto laterale con un certo angolo. CONI IN MATERIALI COMPOSITI Per il momento la FIA richiede una struttura in honeycomb collassabile che è applicata ai lati della scocca: questo sistema si è rivelato eccellente nei crash laterali, mentre ha mostrato dei limiti negli impatti obliqui con un certo angolo, come è stato dimostrato dall’incidente di Robert Kubica nel Gp del Canada 2007 che è stato preso come punto di riferimento per migliorare lo stato dell’arte. PROGETTO DI MARUSSIA E RED BULL E così quattro team: Red Bull Racing, McLaren, Mercedes e Marussia hanno presentato dei progetti all’Istituto della FIA che ha esaminato le varie proposte come in una sorta di gara d’appalto. La Federazione Internazionale alla fine ha scelto la soluzione della Marussia che poi è stata ulteriormente implementata dalla Red Bull Racing, dopo una positiva cooperazione. Si è partiti dai coni in materiali compositi che già diverse squadre utilizzano da qualche anno al posto dei pannelli: il sistema a tubi utilizzerà materiali ad alta resistenza con un diverso orientamento delle fibre per consentire una deformazione programmata al variare del carico applicato. UTILE AGLI IMPATTI OBLIQUI La struttura di protezione, quindi, non si frantumerà all’impatto ma avrà uno schiacciamento progressivo e controllato, garantendo una migliore tenuta laterale della scocca. Nei ripetuti crash test che sono svolti dalla FIA, sono state assorbite energie di circa 40 KJ in tutte le condizioni di impatto, laterale ed obliquo, migliorando gli attuali standard di sicurezza. SI RIDUCONO I COSTI L’adozione di questa soluzione avrà un effetto positivo anche dal punto di vista economico perché uniformando la soluzione le squadra non dovrebbero sostenere il crash test laterale, visto che utilizzeranno parti già omologate.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie