F1 | La FIA avverte: pronta a decurtare i punti in caso di scorrettezze!

Visto il livello di tensione che ha raggiunto il duello tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, la Federazione ha messo in chiaro nelle note pre-GP che un comportamento antisportivo potrebbe anche portare alla decurtazione del punteggio acquisito in campionato. Il messaggio inviato ai due contendenti quindi è che tutti vogliono vedere un duello pulito ad Abu Dhabi.

F1 | La FIA avverte: pronta a decurtare i punti in caso di scorrettezze!

Alla vigilia del tesissimo weekend di Abu Dhabi la FIA ha voluto inviare un messaggio molto chiaro. In realtà non è nulla di inedito, ma una sorta di promemoria che punta a fare chiarezza su quali potrebbero essere i provvedimenti in caso di una collisione tra Max Verstappen e Lewis Hamilton. I due piloti non sono ovviamente nominati, ma è chiaro che lo scenario è quello del loro testa a testa finale per la conquista del titolo mondiale 2021.

Nella consueta nota informativa inviata alle squadre alla vigilia dei weekend, il direttore di gara Michael Masi ha ricordato che qualora si verificasse un comportamento antisportivo da parte di un pilota, tra le penalità a disposizione dei commissari sportivi c’è anche quella che prevede una decurtazione del punteggio già acquisito nella classifica di campionato. La FIA ha ribadito che non intende tollerare scorrettezze e comportamenti che vadano oltre ciò che è previsto nel regolamento.

Masi ha allegato alla sua nota gli articoli dell’International Sporting Code che fanno luce su queste situazioni. “In tutti i campionati FIA (…) i Commissari Sportivi possono decidere di imporre le seguenti penalità – recita l’articolo 12.4.5 - sospensione per una o più gare e decurtazione di punti nella classifica di campionato”. Masi ha anche ricordato il concetto di comportamento anti-sportivo: “Qualsiasi violazione dei principi di correttezza durante lo svolgimento di una gara, tentativo di influenzare il risultato di una gara in modo contrario all'etica sportiva”.

Leggi anche:

Tramite la nota di Masi, la FIA ha preso una posizione chiara, ovvero che terrà d’occhio lo svolgimento della corsa ed in caso di manovre dubbie è pronta ad intervenire con provvedimenti che possono intaccare anche il punteggio già acquisito. “È un modo chiaro per evitare che accada ancora quanto visto in passato con Senna-Prost a Suzuka nel 1990 – ha spiegato un addetto ai lavori – un modo per far capire a chi potrebbe avere interesse a chiudere la partita con uno ‘zero a zero’ causando volontariamente un contatto, che non la farebbe comunque franca”.

Ovviamente è un avvertimento sia per Verstappen che per Hamilton, ma il messaggio sembra essere indirizzato maggiormente a Max, se non altro che la sua posizione di classifica che aritmeticamente lo pone in una situazione di vantaggio se né lui, né Lewis dovessero conquistare punti nella gara di Yas Marina. Uno scenario nel quale Verstappen sarebbe campione del mondo in virtù del maggior numero di successi all’attivo.

condividi
commenti
F1 | Il GP di Abu Dhabi rimarrà nel calendario per altri 10 anni
Articolo precedente

F1 | Il GP di Abu Dhabi rimarrà nel calendario per altri 10 anni

Articolo successivo

Verstappen: "E' ingiusto, mi trattano diversamente dagli altri piloti"

Verstappen: "E' ingiusto, mi trattano diversamente dagli altri piloti"
Carica i commenti