La FIA approva il calendario 2019 ed alcune nuove regole per la F1

condividi
commenti
La FIA approva il calendario 2019 ed alcune nuove regole per la F1
Jonathan Noble
Di: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
12 ott 2018, 19:25

Il calendario 2019 della Formula 1, oltre ad una serie di modifiche tecniche e sportive, sono stati ufficialmente approvati oggi dal Consiglio Mondiale della FIA.

A seguito di un incontro a Parigi, il programma di 21 appuntamenti stilato per il 2019 è rimasto invariato rispetto a quello provvisorio che era stato rilasciato dalla Liberty Media nel mese di agosto.

La stagione, dunque, inizierà il 17 marzo in Australia e per la prima volta si concluderà addirittura nel mese di dicembre, per la precisione l'1, ad Abu Dhabi. Per quanto riguarda il GP d'Italia, è fissato per l'8 settembre a Monza.

Ecco il calendario 2019 della F1:

Data Gran Premio Circuito
17 marzo Australia Melbourne
31 marzo Bahrain Sakhir
14 aprile Cina Shanghai
28 aprile Azerbaijan Baku
12 maggio Spagna Barcelona
26 maggio Monaco Monaco
9 giugno Canada Montreal
23 giugno Francia Paul Ricard
30 giugno Austria Red Bull Ring
14 luglio Grean Bretagna Silverstone
28 luglio Germania Hockenheim
4 agosto Ungheria Hungaroring
1 settembre Belgio Spa
8 settembre Italia Monza
22 settembre Singapore Singapore
29 settembre Russia Sochi
13 ottobre Giappone Suzuka
27 ottobre Messico Città del Messico
3 novembre USA Austin
17 novembre Brasile Interlagos
1 dicembre Abu Dhabi Yas Marina

Nuove regole

Oltre al nuovo calendario, il Consiglio Mondiale ha approvato anche alcuno modifiche regolamentari per il 2019, come era stato rivelato in anteprima da Motorsport.com.

A seguito dell'approvazione da parte dello Strategy Group e della F1 Commission, le nuove regole includono:

- Una nuova posizione per gli specchietti retrovisori e l'alettone posteriore al fine di migliorare la visibilità posteriore.
- La posizione delle telecamere onboard verrà modificata per ottenere una visuale più chiara nonostante l'Halo.
- Le luci di posizione posteriore saranno aggiunte anche sulle paratie dell'ala posteriore
- Saranno inoltre apportate alcune modifiche alla carenatura dell'Halo, al fine di facilitare l'estrazione dei piloti dall'abitacolo.

Altre modifiche al regolamento sportivo comprendono:

- Dopo un periodo di Safety Car, i piloti potranno superare solamente una volta transitati sul rettilineo di partenza. In precedenza invece potevano farlo dopo aver superato una "safety car line".
- Le squadre ora saranno responsabili delle verifiche iniziali sulle loro vetture e dovranno dichiarare che le loro auto sono conformi a tutte le questioni relative alla sicurezza.
- Un pannello luminoso a scacchi verrà utilizzato alla fine della gara insieme alla tradizionale bandiera.
- Per il 2020, il coprifuoco del personale dei team aumenterà da otto a nove ore.

Prossimo articolo Formula 1
Raikkonen multato per aver danneggiato una macchina parcheggiata

Articolo precedente

Raikkonen multato per aver danneggiato una macchina parcheggiata

Articolo successivo

Hamilton: "Dobbiamo eliminare i GP noiosi. Come? Per esempio invertire la griglia..."

Hamilton: "Dobbiamo eliminare i GP noiosi. Come? Per esempio invertire la griglia..."
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble
Tipo di articolo Ultime notizie