Ferrari: Vettel debutterà nei test di Abu Dhabi?

Ferrari: Vettel debutterà nei test di Abu Dhabi?

La Red Bull per ora fa muro, ma Mattiacci conta di far provare al tedesco le gomme Pirelli del 2015

La Ferrari vorrebbe far debuttare Sebastian Vettel sulla F14 T nei test di Abu Dhabi. Agli uomini di Maranello piacerebbe molto far provare al tedesco le gomme Pirelli del 2015 che la Casa milanese porterà nell’Emirato il 25 e 26 novembre e per far capire al quattro volte campione del mondo tedesco qual era l'effettivo potenziale tecnico che aveva disposizione Fernando Alonso, in quella che si sta rivelando la stagione più negativa per le Rosse dal 1993.

Marco Mattiacci sta portando avanti un discorso di massima trasparenza nella conduzione della squadra e ha fatto capire a Sebastian che troverà un team da ricostruire per cui sarà difficile pensare di poter vincere nel 2015. Una premessa importante che avrebbe potuto inquietare il nuovo pilota legato da un contratto triennale valido fino alla fine del 2017.

Per mettere Vettel sulla F14 T è necessario convincere la Red Bull Racing a rescindere il contratto prima della fine dell’anno: ieri Dietrich Mateschitz, titolare dell’impero di bevande energetiche, ha detto chiaramente che è disposto a lasciare andare Seb a Maranello cinque giorni dopo l’ultimo Gran Premio stagionale, quasi a dire alle truppe del Cavallino che non si sogna di dare un vantaggio competitivo alla Ferrari, lasciando girare il suo ex pilota nei test in programma sul tracciato di Yas Marina proprio in quei giorni contesi.

In realtà, al di là delle schermaglie verbali, la questione è ancora sul tavolo e non è affatto escluso che Vettel cambi casacca proprio ad Abu Dhabi, tanto più che il suo ingaggio non è stato ancora ufficializzato dalla Ferrari, sebbene la firma sul contratto sia stata messa in Giappone.

La Red Bull Racing ha rotto un patto secondo il quale il passaggio di team di Sebastian Vettel sarebbe stato condiviso con la Ferrari, come spesso è accaduto nel Circus in altre situazioni in passato. A Milton Keynes, invece, hanno voluto rompere le uova nel paniere di Maranello, mettendo in particolare difficoltà Fernando Alonso, che al momento è ancora privo di una destinazione, sebbene abbia già definito la sua uscita dal Cavallino rampante.

L’uscita di Vettel un anno prima della scadenza dell’accordo aveva indispettito i vertici della Red Bull, che, almeno inizialmente l’avevano preso molto male, ma ora stanno ammorbidendo i toni. Non a caso Dietrich Mateschitz ha già spostato la data del “saluto” a Seb due giorni dopo la conclusione dei test di Yas Marina. Accorciando il periodo di attesa. In discussione, quindi, ci sono solo alcuni giorni, per quanto cruciali…

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie