La Ferrari modifica la sospensione pull anteriore

La Ferrari modifica la sospensione pull anteriore

Sulla Rossa i tecnici del Cavallino hanno tolto i difetti della F2012. Anche i radiatori tornano inclinati in avanti

Come sarà la nuova Ferrari? Ieri gli spagnoli di Marca hanno mostrato una loro interpretazione di come dovrà essere la Rossa con la quale Fernando Alonso cercherà di conquistare il primo mondiale con la squadra di Maranello. Nel disegno spagnolo che pubblichiamo, si vede una profonda somiglianza con la F2012 che ha perso il titolo all'ultimo Gp del Brasile, e si sottolineano alcuni aspetti che porteranno a cambiare le fattezze della monoposto che è curata da Simone Resta, il nuovo responsabile del progetto che lavora sotto la supervisione di Nicholas Tombazis. Intanto si nota la presenza del vanity panel che elimina lo scalino fra muso e telaio. Intanto le masse radianti non saranno più verticali con un pacco delle lamelle molto compatto, ma torneranno ad essere inclinate verso la parte anteriore: si sarebbe tornati all'antico per assicurare un buon passaggio di aria calda che deve andare ad integrarsi con il soffio degli scarichi. Al Reparto Corse starebbero provando delle soluzioni sperimentali (forse come materiali) che non si dovrebbero vedere nella prima sessione di test collettivi in programma a Jerez dal 5 febbraio prossimo. Nel retrotreno si noterà la sospensione posteriore con lo schema pull rod, ma in stile Red Bull Racing, con il braccio di convergenza che andrà a far parte di un profilo alare neutro insieme al semiasse. Novità sono previste anche nei cinematismi anteriori: confermato lo schema pull rod che assicura indubbi vantaggi di natura aerodinamica, ma dovrebbe essere stato rivisto lo schema delle barre di torsione per facilitare l'azione dei meccanici nelle regolazioni. Sulla F2012, infatti, variare l'altezza da terra richiedeva una decina di minuti, un tempo troppo lungo per lo sviluppo in pista (normalmente basta un terzo del tempo): è possibile che la regolazione delle barre sia esterna alla parte anteriore della scocca, mentre l'anno scorso era dentro il telaio. Anche l'aerodinamica si dovrebbe ispirare di più alla RB9 e non è escluso che arrivino i doppi passaggi d'aria nella parte posteriore delle pance che saranno molto più affusolate. Si aspetta di scoprire quale sarà il sistema di stallo dell'ala posteriore che la Ferrari vorrà sviluppare, mentre alla presentazione scoprireno una soluzione degli scarichi per favorire l'effetto Coanda che è stata definita basica...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Felipe Massa
Articolo di tipo Ultime notizie