La Ferrari ha diritto di veto sull'erede di Ecclestone

La Ferrari ha diritto di veto sull'erede di Ecclestone

A rivelarlo alla CNN è stato proprio Bernie e la cosa è presente in un prospetto stilato a Singapore

Ormai è risaputo da tempo che la Ferrari ha diritto di veto per alcuni temi riguardanti la Formula 1 e oggi si è appreso che uno di questi è il nome del futuro successore di Bernie Ecclestone. A rivelarlo è stato proprio il granbe boss del Circus, parlando della cosa con la CNN. Non è un mistero che l'avventura del vulcanico 83enne alla guida della Formula 1 possa essere ormai vicina al capolinea, soprattutto in virtù dei numerosi attacchi legali ai quali deve rispondere proprio per la cessione dei diritti della Formula 1 alla CVC, avvenuta nel 2006, ma anche per raggiunti limiti di età. In occasione del Gp del Brasile, Mister E aveva indicato il team principal della Red Bull, Christian Horner, come suo sostituto ideale. Pur dicendosi onorato per questa dichiarazione, il manager britannico aveva spiegato di non essere interessato per il momento e di essere completamente concentrato sul suo lavoro nella squadra di Milton Keynes. Oggi Ecclestone però è tornato sulla questione, spiegando che la sua era una battuta che era stata un po' travisata: "Qualcuno mi ha chiesto: cosa succederà quando ti dovrai fare da parte? In quel momento stava passando Christian ed io ho risposto: cosa ne pensate di lui? E' un bravo ragazzo" ha detto alla CNN. Ma la parte più interessante è quella che ha aggiunto dopo per spiegare perchè non potrà essere così: "Per prima cosa la CVC non sarebbe d'accordo e secondariamente anche la Ferrari avrebbe qualcosa da dire". E non è tutto perchè poi Ecclestone ha rivelato che la cosa era presente nel prospetto che era stato stilato a Singapore quando si parlava dell'ingresso in borsa di parte delle quote dalla Formula 1, in un passaggio che recita: "Dobbiamo ottenere il consenso scritto da parte della Ferrari prima della nomina di un nuovo Amministratore Delegato se, negli ultimi cinque anni, questo ha svolto un ruolo senior o ha posseduto più del 5% di una squadra, di una casa automobilistica o di un fornitore di motori". E se a questo si va ad aggiungere la risposta di Luca Cordero di Montezemolo alla provocazione su Horner, è chiaro che difficilmente potrà essere lui il successore di Bernie: "Ecclestone vede Horner come suo successore? Col passare degli anni ha sempre più piacere a fare delle battute e sono felice che abbia voglia di farle…".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie