La Caterham correrà con i motori Renault 2014?

La Caterham correrà con i motori Renault 2014?

Ha senso concedere una deroga alle regole FIA se verrà ammessa la squadra di Leafield con la CT05

La Caterham cerca disperatamente il suo futuro. Finbarr O'Connell, il curatore fallimentare che sta seguendo la fase di transizione della squadra di Leafield, sembra piuttosto tranquillo di trovare un compratore del team che gli permetta di dare continuità alla struttura e raccogliere dei fondi per ripianare, almeno in parte, i debiti che sono stati accumulati nella dissennata gestione di Tony Fernandes.

Chi ci sia dietro a O'Connell al momento non è dato saperlo, ma la Caterham priva di passivo può diventare un "bocconcino" appetibile per chi volesse trovare uno spazio di visibilità in Formula 1. Non a caso nei giorni scorsi i creditori hanno dato la loro approvazione alla strategia pianificata dagli amministratori per essere al via nel 2015.

Finbarr O'Connell, infatti, avrebbe avuto dallo Strategy Group una deroga per continuare ad utilizzare la monoposto di quest'anno nel caso in cui riesca a portare a termine la cessione della Caterham. E fin qui il ragionamento non fa un grinza, senonché La CT05 è stata progettata per ospitare  il motore Renault che ha corso nel 2014, visto che la nuova unità di Viry Chatillon che sarà omologata nel 2015 avrà un'installazione del tutto diversa. E' molto logico, se si vuole dare una chance di rilancio alla squadra di Leafield, che si possa concedere l'uso del V6 Turbo Renault... vecchio.

Alla Casa francese (che è la maggiore creditrice della Caterham), probabilmente, l'operazione verrebbe a costare poco riutilizzando tutto il materiale che è disponibile,
e per squadre come la Sauber sarebbe come manna dal cielo sapere di avere alle spalle un ultimo team che chiuderà lo schieramento.

Ci sono problemi di natura regolamentare da superare, ma la FIA potrebbe concedere una deroga alle regole, visto che non è certo la Caterham CT05 motorizzata con il motore Renault del 2014 a poter creare dei problemi. Anzi, paradossalmente, potrebbe risolverne.

Vedremo se nel Circus, una volta tanto, tutti sapranno usare un po' di razionalità. La logica, infatti, sarebbe quella di salvare circa duecento posti di lavoro, rimettendo in carreggiata una squadra che dal 2016 potrebbe tornare a crescere, alleggerita dal fardello dei debiti...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie