La BayernLB rifiuta 25 milioni di euro offerti da Bernie

La BayernLB rifiuta 25 milioni di euro offerti da Bernie

Il dubbio a questo punto è che la banca tedesca possa avviare un altro procedimento legale contro Ecclestone

Pagando 74 milioni di euro alla corte di Monaco di Baviera, Bernie Ecclestone sperava di aver chiuso una volta per tutte la vicenda relativa alla sua accusa di corruzione legata alla vendita dei diritti commerciali della Formula 1 avvenuta nel 2006.

La legge tedesca, infatti, offre la possibilità di pagare una multa salata per evitare di arrivare a giudizio e Mister E ha optato per questa soluzione, nonostante abbia più volte ribadito che i 44 milioni di euro pagati al banchiere Gerhard Gribkowsky non fossero serviti a favorire la vendita alla CVC, quanto ad evitare che quest'ultimo fornisse informazioni scottanti al fisco.

Una volta sistemato il processo, i legali del grande boss del Circus hanno recapitato anche un'offerta da 25 milioni di euro alla BayernLB, precedente proprietaria dei diritti commerciali della Formula 1, negando tuttavia che ci fosse prove evidenti del fatto che Bernie avesse venduto ad un prezzo più basso per fovorire i suoi interessi.

In ogni caso, la banca tedesca ha rifiutato la proposta, che aveva validità fino ad oggi, pur senza aggiungere quali possano essere le sue intenzioni future: non bisogna dimenticare, infatti, che qualche mese fa aveva preparato un dossier per avviare una richiesta danni contro Ecclestone, che però per ora non è mai partita.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie