L'idea della "Formula Donna" intriga Carmen Jordá

Per la spagnola della Lotus è giusto che le donne possano confrontarsi tra di loro come in tutti gli altri sport

L'idea della

Dopo le numerose critiche arrivate nei giorni scorsi, su tutte quella di Susie Wolff, ora è arrivato anche un parere favorevole all'idea di Bernie Ecclestone di lanciare una serie dedicata alle donne da far correre all'interno dei weekend dei Gp di Formula 1.

Carmen Jordá, che da poco è stata nominata development driver dalla Lotus, ha infatti raccontato al sito ufficiale del Circus che secondo lei quella avuta da Mister E è una buona idea.

"Penso che la società sia cambiata molto nell'ultimo decennio. Ora vediamo donne in posti di lavoro migliori, che fanno carriera in ambiti che sembrano riservati agli uomini. Inoltre esistono campionati dedicati alle donne in tantissimi sport: calcio, tennis, sci. In nessuno di questi gli uomini e le donne competono insieme. Quindi la mia domanda è: perché bisogna dire no ad un campionato del mondo di Formula 1 per sole donne? Sarebbe fantastico!" ha detto Carmen, che ha anche dei trascorsi in GP3, ma solo con un 13esimo posto come miglior risultato.

Anche perché per la spagnola per le ragazze ci sono tanti ostacoli da superare per arrivare nel Circus: "La verità è che non esiste un itinerario per portare una donna in Formula 1. Anzi, ci sono tante barriere e non sono facili da superare. Per i ragazzi è più semplice arrivarci anche molto giovani".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Carmen Jorda
Articolo di tipo Ultime notizie