Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Kvyat penalizzato, ecco come cambia la classifica del GP del Messico

condividi
commenti
Kvyat penalizzato, ecco come cambia la classifica del GP del Messico
Di:
28 ott 2019, 15:05

Il russo è stato sanzionato dai commissari sportivi del Messico per aver spedito la Renault di Nico Hulkenberg contro le barriere all'ultima curva dell'ultimo giro. "La decisione contravviene il fatto che ci hanno detto di essere liberi di correre. Così si uccide lo sport". Giusta la decisione anche per il direttore di gara, Michael Masi.

Il fatto è successo nel punto più incriminato della pista di Città del Messico, vale a dire l’ultima curva. Si tratta del tratto dove nelle libere è finito nelle barriere Lance Stroll con la Racing Point e poi in qualifica si è schiantato Valtteri Bottas. Ma è anche il posto dove Max Verstappen ha perso la pole position per non aver rallentato davanti alle bandiere gialle esposte per l’incidente del finlandese.

La monoposto danneggiata di Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19

La monoposto danneggiata di Nico Hulkenberg, Renault R.S. 19

Photo by: Simon Galloway / Motorsport Images

Era inevitabile, quindi, che ci dovesse essere anche l’episodio finale in gara. Si è dovuto aspettare l’ultimo giro quando Daniil Kvyat con la Toro Rosso ha toccato la gomma posteriore destra della Renault di Nico Hulkenberg, mandando il tedesco contro le barriere con il posteriore dopo mezzo testacoda.

Nico, con l’ala posteriore divelta, è riuscito a concludere la corsa all’11esimo posto, ma la manovra di Daniil Kvyat è stata sanzionata dal collegio dei commissari sportivi che hanno retrocesso il russo all’11esima posto dalla nona posizione, e avanzato Pierre Gasly al nono posto e Nico Hulkenberg al decimo.

Kvyat era molto arrabbiato per la penalità: “Ci dicono di correre liberamente e poi ci sanzionano. Così si uccide lo sport!”.

“Non voglio dire di più perché sono ancora molto adirato, ma come pilota non sono d'accordo sul provvedimento, perché ci avevano detto che possiamo correre liberamente…”.

"Ovviamente Nico si stava difendendo, mentre io stavo attaccando: c’è stato un contatto, ma queste cosea accadono specialmente all’ultima curva dell'ultimo giro”.

Michael Masi, direttore di gara non è dello stesso avviso del russo, visto che i commissari sportivi hanno dichiarato che l’incidente non poteva essere più chiaro nella sua dinamica”.

Hulkenberg alla fine ha recuperato un punto, ma poi ha preferito non fare polemica con Daniil per sostenendo la piena colpevolezza del pilota Toro Rosso: “Gli ho lasciato un sacco di spazio, e mi ha dato una piccola spinta sulla gomma posteriore quanto bastava a farmi girare".

Il nuovo ordine d'arrivo del GP del Messico

Cla   # Pilota Telaio Motore Giri Tempo Gap Distacco km/h Pits Ritirato Punti
1   44 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes Mercedes 71 1:36'48.904     189.239 1   25
2   5 Germany Sebastian Vettel Ferrari Ferrari 71 1:36'50.670 01.766 01.766 189.182 1   18
3   77 Finland Valtteri Bottas Mercedes Mercedes 71 1:36'52.457 03.553 01.787 189.123 1   15
4   16 Monaco Charles Leclerc Ferrari Ferrari 71 1:36'55.272 06.368 02.815 189.032 2   13
5   23 Thailand Alexander Albon Red Bull Honda 71 1:37'10.303 21.399 15.031 188.544 2   10
6   33 Netherlands Max Verstappen Red Bull Honda 71 1:37'57.711 01'08.807 47.408 187.024 1   8
7   11 Mexico Sergio Perez Racing Point Mercedes 71 1:38'02.723 01'13.819 05.012 186.864 1   6
8   3 Australia Daniel Ricciardo Renault Renault 71 1:38'03.828 01'14.924 01.105 186.829 1   4
9   10 France Pierre Gasly Toro Rosso Honda 70 1:37'12.191 1 Lap 1 Lap 185.827 2   2
10   27 Germany Nico Hulkenberg Renault Renault 70 1:37'16.515 1 Lap 04.324 185.689 1   1
11   26 Russian Federation Daniil Kvyat Toro Rosso Honda 70 1:37'19.121 1 Lap 02.606 185.606 2    
12   18 Canada Lance Stroll Racing Point Mercedes 70 1:37'21.215 1 Lap 02.094 185.540 1    
13   55 Spain Carlos Sainz Jr. McLaren Renault 70 1:37'24.231 1 Lap 03.016 185.444 2    
14   99 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo Ferrari 70 1:37'45.156 1 Lap 20.925 184.782 1    
15   20 Denmark Kevin Magnussen Haas Ferrari 69 1:36'50.489 2 Laps 1 Lap 183.854 1    
16   63 United Kingdom George Russell Williams Mercedes 69 1:37'36.095 2 Laps 45.606 182.422 1    
17   8 France Romain Grosjean Haas Ferrari 69 1:37'40.796 2 Laps 04.701 182.276 1    
18   88 Poland Robert Kubica Williams Mercedes 69 1:37'50.095 2 Laps 09.299 181.987 2    
  dnf 7 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo Ferrari 58 1:21'35.285 13 Laps 11 Laps 183.410 3 Ritirato  
  dnf 4 United Kingdom Lando Norris McLaren Renault 48 1:09'26.792 23 Laps 10 Laps 178.291 2 Ritirato
Articolo successivo
McLaren graziata: impossibile determinare se fosse unsafe release

Articolo precedente

McLaren graziata: impossibile determinare se fosse unsafe release

Articolo successivo

Masi: "Penalità Verstappen? Non hanno inciso le sue parole"

Masi: "Penalità Verstappen? Non hanno inciso le sue parole"
Carica i commenti