F1 | Kubica prova le nuove rain Pirelli con l'Alfa al Paul Ricard

Il pilota polacco è stato incaricato dal team di Hinwil di guidare la C42 oggi e domenica sul corte del Castellet per valutare le nuove full wet e intermedie in vista del prossimo anno con l'intenzione di migliorare il warm up delle coperture Cinturato. L'analisi verrà proseguita dalla Ferrari a Fiorano il 6 e 7 dicembre con i due piloti titolari, Leclerc e Sainz, che si alterneranno nel lavoro sulle gomme "verdi".

F1 | Kubica prova le nuove rain Pirelli con l'Alfa al Paul Ricard

L’Alfa Romeo ha incaricato Robert Kubica del lavoro di sviluppo delle gomme full wet 2023: il pilota polacco, che non ha alcuna intenzione di ritirarsi come si è scritto in giro, sarà in pista al Paul Ricard oggi e domani con la C42 per due giorni di test Pirelli.

Il fornitore unico ha chiesto e ottenuto dalla FIA e dalle squadre la disponibilità a estendere il lavoro sugli pneumatici del prossimo anno anche se la stagione di F1 si è virtualmente conclusa proprio con la giornata di delibera delle gomme 2023 che ha fatto seguito al GP di Abu Dhabi.

Ecco l'Alfa Romeo C42 con  le gomme full wet che gira al Paul Ricard con Kubica sabato e domenica

Ecco l'Alfa Romeo C42 con le gomme full wet che gira al Paul Ricard con Kubica sabato e domenica

Photo by: Giorgio Piola

La Pirelli ha prenotato in esclusiva per due giorni sul tracciato corto di Le Castellet perché, insieme a quello di Fiorano, dispone di un sistema di irrigazione automatico che permette di mantenere un manto d’acqua costante sull’asfalto per il collaudo degli pneumatici da bagnato (anche se in Francia sta piovendo...).

La Casa milanese di solito fa fatica a sviluppare le rain per la limitata disponibilità delle squadre a girare quando la pista è fradicia: nei test invernali di Barcellona la Pirelli aveva bagnato la pista di Montmelò con le autobotti, ma la risposta dei team non fu adeguata se non a cercare il cross fra la full wet e l’intermedia.

Kubica sarà chiamato a valutare diverse mescole di full wet e intermedie con l’obiettivo di migliorare il warm up del pneumatico Cinturato.

Carlos Sainz, Ferrari F1-75

Carlos Sainz, Ferrari F1-75

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Il lavoro verrà proseguito il 6 e 7 dicembre dalla Ferrari che chiamerà in pista i due piloti titolari, Charles Leclerc e Carlos Sainz, per proseguire lo sviluppo solo sulle intermedie, mentre una delibera delle coperture da bagnato avverrà all’inizio del mese di febbraio sempre sul corto del Paul Ricard.

Leggi anche:
condividi
commenti

F1 | Red Bull: con Mintzlaff finisce l'autonomia Horner-Marko

F1 | Szafnauer: "Alpine uno dei team migliori sullo sviluppo"