Booth: "Jules ha lasciato un segno indelebile"

Booth: "Jules ha lasciato un segno indelebile"

La Manor ha affidato al suo team principal il saluto commosso a Bianchi, spirato stanotte dopo 9 mesi di coma

La Manor ha affidato alle parole del team principal John Booth l'estremo saluto a Jules Bianchi, deceduto questa notte a soli 25 dopo nove mesi di coma a causa di un incidente avvenuto nelle fasi conclusive del Gp del Giappone, quando la sua Marussia (allora la squadra si chiamava così) si era andata ad infilare sotto ad un mezzo di soccorso che stava rimuovendo la Sauber di Adrian Sutil.

Di seguito vi riproponiamo per intero le parole di Booth, che dicono molto del forte legame che si era creato tra il francese e la sua squadra. Del resto, senza di lui ed il suo nono posto nel Gp di Monaco dello scorso anno, il team oggi forse non esisterebbe neanche più.

"Non ci sono parole per descrivere la tristezza che ha provato questa mattina la nostra squadra quando siamo venuti a sapere della scomparsa di Jules. Ha lasciato un segno indelebile in tutte le nostre vite e sarà sempre parte di tutto quello che abbiamo raggiunto e di quello che otterremo negli anni a venire.

Sono incredibilmente grato di aver dato a Jules l'opportunità di dimostrare cosa era in grado di fare al volante di una Formula 1. Sapevamo di avere un pilota speciale fin dalla prima volta che ha guidato la nostra monoposto nei test pre-campionato del 2013. E' stato un onore poterlo avere come nostro pilota, nostro compagno di squadra e nostro amico.

Jules era un pilota di talento. Era destinato a fare grandi cose nel nostro sport, ottenendo i successi che si sarebbe meritato. Ma era anche una bellissima persona, che ha lasciato un bel ricordo a tantissime persone di ogni parte del mondo. Era un ragazzo umile e simpatico, che ha illuminato il nostro box e le nostre vite.

I nostri pensieri e preghiere sono con la sua meravigliosa famiglia, che è rimasta sempre accanto a Jules in questi ultimi nove mesi. Inoltre vorremmo ringraziare tutti coloro che lo hanno sostenuto dopo l'incidente avvenuto lo scorso ottobre in Giappone. Questa è stata una fonte di conforto importante per i familiari e per la sua squadra. Continueremo a fare affidamento sul vostro supporto nei prossimi giorni e continueremo a correre per Jules".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jules Bianchi
Articolo di tipo Ultime notizie