Button vuole imitare l'Alonso di inizio 2012

Button vuole imitare l'Alonso di inizio 2012

"Fernando era a 1"5 nelle prime gare, poi ha lottato per il Mondiale fino alla fine" ha detto il pilota della McLaren

L'inizio del 2013 non sarebbe potuto essere peggiore per la McLaren: Jenson Button e Sergio Perez hanno artigliato la miseria di 5 punti Australia, con una MP4-28 che è parsa molto lontana dalle monoposto più rapide. Il pilota britannico però non si abbatte e ripensa a quanto è successo un anno fa. Nel 2012, infatti, era stato lui a trionfare a Melbourne, con una vettura che sembrava davvero molto competitiva, ma poi alla lunga quest'ottimo potenziale non portò a nulla di concreto. Di contro, Fernando Alonso e la Ferrari, che si trovavano ad 1"5 di distacco nella prima gara, hanno lottato per il Mondiale fino alla fine. E' da questo quindi che Jenson vuole prendere spunto per cominciare a costuire la sua stagione a partire dal Gp della Malesia. "Dobbiamo pensare positivo. L'anno scorso Fernando ha iniziato il campionato a circa un secondo e mezzo da noi, ma poi ha quasi vinto il Mondiale" ha detto l'ex campione del mondo. "Questo ci deve far capire che è possibile colmare il gap con i primi. Ci sono sempre dei pro e dei contro su una monoposto, si tratta solo di fare in modo che i primi superino i secondi, anche se sicuramente non siamo nella posizione che avremmo sperato per iniziare il campionato". "Noi abbiamo cambiato molto sulla nostra vettura nel corso dell'inverno, ma non è stato il caso di molti degli altri team, che hanno sviluppato sulla base di quello che avevano l'anno scorso. Ora dobbiamo prendere un approccio diverso perchè, chiaramente non siamo competitivi come vorremmo, ma siamo solo alla prima gara e abbiamo ancora tanto tempo per ottenere dei risultati importanti" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie