Kovalainen: "Forse ho sottovalutato questa sfida"

Il finlandese non ha avuto problemi ad ammettere di essere deluso per non aver fatto punti con la Lotus

Kovalainen:
Heikki Kovalainen è stato senza ombra di dubbio una delle delusioni delle ultime due gare del Mondiale di Formula 1. Chiamato dalla Lotus per prendere il posto dell'indisponibile Kimi Raikkonen, che si è operato alla schiena una decina di giorni fa, il pilota finlandese non è riuscito a marcare neppure un punto a cavallo tra Austin ed Interlagos. Il bilancio, dunque, non può che essere negativo, visto che la squadra di Enstone lo ha preferito alla sua riserva Davide Valsecchi puntanto proprio sulla sua esperienza e sulla relativa capacità di portare punti importanti per la lotta al terzo posto nel Mondiale Costruttori. L'ex pilota di Renault, McLaren e Caterham però ha onestamente ammesso di aver probabilmente sottovalutato questa sfida in una breve intervista concessa ad Autosport: "Sono deluso per non essere riuscito a marcare neppure un punto per la squadra. In ogni caso, credo che anche se avessi fatto tutto perfettamente, non so se sarei stato in grado di fare dei punti in Brasile. Ho fatto una quantità importanti di errori e probabilmente era una sfida più difficile di quanto pensassi e l'ho sottovalutata". Le difficoltà sono sempre venute fuori soprattutto alla domenica, in gara: "Venerdì e sabato non mi sentivo particolarmente arrugginito. Mi sembrava di avere tutto sotto controllo e di poter fare bene. Tuttavia, entrambe le gare sono andate in maniera disastrosa e devo ammettere che probabilmente mi sono mancati un po' di automatismi. Il ritmo però non era male, quindi mi dispiace per gli errori arrivati alla domenica". Nelle ultime settimane Kovalainen era stato dato vicino ad un ritorno alla Caterham nei panni di titolare nel 2014 (quest'anno ha fatto la riserva). La speranza di Heikki quindi è che questa parentesi negativa non finisca per avere un impatto negativo sul suo futuro nel Circus. "Avevo una buona occasione per dimostrare qualcosa, ma non è andata bene. In ogni caso non sarebbe stato facile fissare degli obiettivi e dubito che questo potrà avere un impatto sul mio futuro. Anzi, sono abbastanza fiducioso per il 2014, anche se fino a quando non c'è la firma non si sa mai" ha concluso.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Heikki Kovalainen
Articolo di tipo Ultime notizie