Hamilton si prende la colpa per l'incidente con Bottas

Hamilton si prende la colpa per l'incidente con Bottas

Il pilota della Mercedes poi traccia un bilancio positivo (ma non troppo) del suo 2013

Lewis Hamilton non ha avuto particolari problemi a prendersi la colpa per l'incidente che lo ha visto protagonista con Valtteri Bottas nella seconda parte del Gp del Brasile. Il pilota della Williams si stava sdoppiando, approfittando di un momento in cui il collega della Mercedes era particolarmente in crisi con le gomme, ma c'è stato un contatto alla curva 4, che ha portato al ritiro del finlandese e ad un drive through per il britannico. "Credo di aver causato l'incidente, ma con un doppiato che cercava di sorpassarmi. Non so di preciso cosa sia successo se devo essere onesto, devo guardare i replay. Mi sono spostato sulla sinistra, lui ha staccato più tardi di me e ci siamo toccati. Ovviamente ho fatto qualcosa di sbagliato e mi spiace perchè ho perso parecchi punti per la squadra" ha detto Lewis. L'ex campione del mondo poi ha tracciato un breve bilancio della sua stagione 2013, definendola positiva, ma non troppo: "La cosa positiva è che la squadra ha ottenuto il secondo posto nel Costruttori. In caso contrario non sarebbe stata un anno particolarmente spettacolare, soprattutto dal punto di vista delle performance personali. Spero che in futuro saremo in grado di fare meglio".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie