In Mercedes confermano: "Nessun ordine di squadra"

Paddy Lowe ha confermato che l'intenzione del team è quella di lasciar lottare i propri piloti sino alla fine

In Mercedes confermano:

Il team Mercedes, attraverso le parole di Paddy Lowe, ha fatto sapere di voler lasciare liberi i propri piloti di poter lottare per il titolo mondiale sino alla fine, evitando qualsiasi ordine di squadra sino ad Abu Dhabi compresa. 

Dopo quanto accaduto nell'ultimo Gran Premio prima della sosta estiva, con Hamilton intimato di lasciar passare Rosberg per facilitarne la strategia di gara (poi apertamente criticata da Niki Lauda sin dal termine della corsa), il team di Brakley ha voluto confermare quanto trapelato nelle ore successive al Gran Premio di Ungheria, a Budapest: Nico Rosberg e Lewis Hamilton non riceveranno alcun ordine di squadra, così come accaduto nelle prime gare del 2014.

"Molta gente è rimasta sorpresa dal nostro atteggiamento nei confronti dei nostri piloti - ha affermato Paddy Lowe ad Autosport - lasciandoli liberi di lottare per la vittoria delle gare. All'inizio siamo anche stati etichettati come idioti, per il semplice motivo che nessuno di noi si è sognato di fermarli in determinate azioni nel corso delle gare".

"Guardate com'è andata a finire la gara del Bahrain. Un bellissimo spettacolo e i nostri piloti hanno combattuto duramente ma in maniera leale, senza arrecare alcun danno al team e a loro stessi. La gente pensa che ora dovremmo amministrare il team come accadeva in Ferrari con Schumacher, ma da noi la situazione è differente e continueremo a seguire la nostra filosofia sino al termine della stagione, nonstante la sorpresa di chi giudica le nostre azioni in pista", ha concluso l'ex direttore tecnico della McLaren. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie