Imola: il bilancio sportivo 2021 è pieno di soddisfazioni

L'Enzo e Dino Ferrari chiude una stagione agonistica ricca di eventi: il presidente di Formula Imola, Gian Carlo Minardi, e il direttore dell'autodromo, Pietro Benvenuti hanno tracciato un bilancio di un'annata che si preannuncia particolarmente ricca anche nel 2022.

Imola: il bilancio sportivo 2021 è pieno di soddisfazioni

Il bilancio della stagione 2021 e un focus sugli obiettivi del 2022 dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari. Questo l’oggetto della conferenza stampa di fine anno svoltasi in data odierna all’interno del Media Center – Sala Polivalente dell’impianto imolese, alla presenza del Presidente di Formula Imola Gian Carlo Minardi, del Direttore dell’Autodromo Pietro Benvenuti, del Sindaco di Imola Marco Panieri e dell’Assessore all’Autodromo, Elena Penazzi.

A introdurre i temi dell’incontro Gian Carlo Minardi, che si è soffermato in particolare su alcuni punti di questo suo primo anno di mandato come Presidente di Formula Imola.
“E’ stato un 2021 ovviamente difficile e complicato causa pandemia ma sono soddisfatto dei risultati raggiunti, che onestamente non pensavo ad inizio mandato sarebbe stato possibile conseguire: sia dal punto di vista economico, è stato fatto un grande lavoro di ottimizzazione dei costi, che per quello che riguarda gli eventi sportivi svoltisi".

"Tutto questo è stato ottenuto grazie al prezioso supporto del CDA di Formula Imola e delle istituzioni politiche e sportive che ha permesso di raggiungere obiettivi prestigiosi. Il 2022 si preannuncia ancora più spettacolare con la Formula 1 stabile nel calendario e l’arrivo dei principali campionati automobilistici, WEC escluso su cui comunque stiamo lavorando per il futuro".

"Gli altri due aspetti che ci tengo a sottolineare – ha proseguito Minardi – sono quelli della polifunzionalità e dello sviluppo eco-green della struttura. Quest’anno abbiamo ricevuto il riconoscimento di 1 Stella, assegnata per la conformità al progetto FIA Sustainability Programme, e stiamo lavorando per la terza, obbligatoria per ospitare le gare FIA a partire dalla fine dal 2022. E di recente, l’ottenimento della certificazione ISO 20121, in quanto autodromo che adotta un sistema integrato per la gestione sostenibile degli eventi. In questo mio primo anno di mandato non posso che essere orgoglioso dei risultati raggiunti”.

“Vorrei soprattutto sottolineare tutto il lavoro che è stato fatto per rendere sempre più inclusiva, sostenibile e polifunzionale la nostra struttura – ha parlato Benvenuti -. Un lavoro capillare e impegnativo, reso più facile dall’impegno di tutto lo staff di Formula Imola e dalla preziosa collaborazione dataci dall’Amministrazione Comunale, in particolare nelle persone delle Assessore Elena Penazzi e Elisa Spada. Oggi il nostro Autodromo è diventato un punto di riferimento e di questo siamo orgogliosi e pronti ad impegnarci sempre di più".

"L’obiettivo per il 2022 è implementare sempre di più nella prossima stagione la presenza di eventi di mobilità sostenibile, dando nel contempo più spazio ai corsi di guida sicura che già si sono svolti quest’anno con il supporto di ACI. Senza dimenticare la dimensione pubblico-sociale dell’Autodromo, con la presenza delle giornate riservate all’Istituto di Montecatone per l’ottenimento delle patenti speciali per le persone affette da lesioni midollari; e le giornate aperte al pubblico, che hanno riscosso grandissimo successo e che cercheremo di aumentare nel 2022. Insomma, tanta carne al fuoco di un futuro che vedrà l’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari sempre più protagonista”.

condividi
commenti
Allison: dagli esordi in Benetton ai successi con Renault
Articolo precedente

Allison: dagli esordi in Benetton ai successi con Renault

Articolo successivo

F1 | Russell: "Le gomme da 18"? Bello guidare, ma cambia tutto"

F1 | Russell: "Le gomme da 18"? Bello guidare, ma cambia tutto"
Carica i commenti