Il ritorno in calendario ha stupito anche i coreani

Il ritorno in calendario ha stupito anche i coreani

Yeongam aveva spiegato le sue difficoltà ad organizzare la gara. Si va su un cittadino a Seoul?

Il ritorno del Gp di Corea nel calendario del Mondiale di Formula 1 ha creato parecchio stupore, ma la cosa curiosa è che ha sorpreso anche quelli che la gara la dovrebbero organizzare.

Uno dei promoter dell'evento andato in scena a Yeongam dal 2010 al 2013, che però ha preferito rimanere anonimo, ha spiegato la situazione all'agenzia AFP: "Non ci hanno dato alcun preavviso: la FIA ha messo la gara in calendario anche se gli avevamo spiegato la nostra posizione sulle difficoltà ad ospitare una gara il prossimo anno".

E il motivo di queste difficoltà è economico: "Abbiamo intavolato una trattativa per rivedere il contratto e ridurre le tasse da pagare, ma per ora sono state piuttosto infruttuose" ha aggiunto, spiegando il motivo per cui probabilmente la gara rimane in attesa di conferma.

Senza dimenticare che Bernie Ecclestone non ha mai nascosto la sua avversione a tornare a correre a Yeongam, secondo lui troppo sperduta in mezzo al nulla. Per questo nelle ultime ore ha preso quota l'ipotesi di un cittadino realizzato sulle strade di Seoul, ma anche in tal senso non ci sono ancora conferme.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie