F1: il ritardo del materiale non impatta sul weekend

Un cargo della F1 è partito in ritardo da Città del Messico per raggiungere Interlagos, ma il problema causato da un evento meteo non avrà ripercussioni sul GP di San Paolo, sebbene metà griglia sarà costretta a lavorare tutta la notte per preparare le macchine in vista delle prove libere di domani.

F1: il ritardo del materiale non impatta sul weekend

Il personale delle squadre di F1 è arrivato a Interlagos dal Messico, ma nei box brasiliani a ieri sera non erano arrivati i container caricati nel cargo, per cui metà della griglia si trova con le mani in mano, non potendo iniziare la preparazione delle monoposto in vista delle prove libere di domani.

La triplice trasferta (Messico, Brasile, Qatar) sta creando problemi logistici non da poco nel muovere il Circus da una tappa all’altra in pochi giorni.

Mercoledì era emerso il ritardo di un volo per il maltempo, ma un portavoce della F1 ha assicurato che il programma del weekend che, fra l’altro, comprende anche la Sprint Qualifying non verrà modificato, anche se i meccanici saranno costretti a lavorare tutta la notte per assicurarsi che tutto sia pronto in tempo per l'inizio dell’unico turno di prove libere in programma domani.

"Ci sono stati ritardi nelle merci in partenza dal Messico lunedì a causa delle condizioni meteorologiche, il che significa che alcune casse devono ancora arrivare in Brasile - ha detto un portavoce della F1 - . Ci aspettiamo che il materiale arrivi oggi senza creare un impatto sul weekend di gara".

Ecco gli orari del weekend:

Venerdì 12 novembre

Libere 1: ore 16:30 - 17:30
Qualifiche: ore 20:00 - 21:00

Sabato 13 novembre
Libere 2: 16:00 - 17:00
Sprint Qualifying: 20:30 - 21:00

Domenica 14 novembre
Gara: ore 18:00 - 20:00

condividi
commenti
Retroscena Mercedes: "Bottas doveva tirare la scia a Hamilton"
Articolo precedente

Retroscena Mercedes: "Bottas doveva tirare la scia a Hamilton"

Articolo successivo

Audi corteggia McLaren: non c'è solo la fornitura del motore

Audi corteggia McLaren: non c'è solo la fornitura del motore
Carica i commenti