Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
24 giorni
04 set
-
06 set
FP1 in
53 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
109 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
123 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
137 giorni

F1: il proprio nome sulla bandiera a scacchi per beneficenza

condividi
commenti
F1: il proprio nome sulla bandiera a scacchi per beneficenza
Di:
, Grand prix editor
24 giu 2020, 09:14

Le caselle del vessillo sventolato a fine gara si potranno acquistare a 199,99 sterline per l'iniziativa We Race as One.

La Formula 1 metterà in vendita le caselle delle bandiera a scacchi utilizzate nei Gran Premi del 2020 per raccogliere fondi da donare in beneficenza.

L'iniziativa fa parte di 'We Race as One' per combattere razzismo ed ineguaglianza, coi fan che avranno l'occasione unica di poter avere il proprio nome su 56 degli 80 quadrati della bandiera, mentre i restanti verranno riservati ai promoter per i loro ospiti.

Ognuno potrà quindi apparire sul vessillo, seppur non sia possibile scegliere la posizione; a fine gara tutti riceveranno il pezzetto con il proprio nome, una foto della bandiera sventolata e un'ologramma.

Lo spazio sulla bandiera del Gran Premio d'Austria del 5 luglio è già disponibile al prezzo di 199,99 sterline, ma l'obiettivo è superare le 11.000 sterline.

Ad ogni evento verranno messi a disposizione i quadrati delle successive bandiere con almeno un paio di settimane d'anticipo, acquistabili sul sito F1 Authentic.

L'iniziativa 'We Race as One' è stata lanciata lunedì per la stagione 2020 e i team avrano sulle rispettive monoposto anche un arcobaleno.

La Ferrari ha utilizzato l'hashtag #WeRaceAsOne sulla SF71H usata ieri nei test al Mugello.

Articolo successivo
AlphaTauri a Imola con due monoposto per Gasly e Kvyat

Articolo precedente

AlphaTauri a Imola con due monoposto per Gasly e Kvyat

Articolo successivo

F1: dopo il Mugello sperano Portimao e Hockenheim

F1: dopo il Mugello sperano Portimao e Hockenheim
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Luke Smith