F1: il GP di Turchia rischia già la cancellazione

Il Regno Unito ha inserito il paese fra quelli ad alto rischio e con una quarantena obbligatoria di 10 giorni senza deroghe per chi viaggia, dunque team e addetti ai lavori avranno seri problemi dopo l'evento di Baku. Si pensa ad alternative tra anticipo della Francia e doppi round.

F1: il GP di Turchia rischia già la cancellazione

A meno di due settimane dall’annuncio ufficiale dell’ingresso nel calendario del mondiale Formula 1 2021, il Gran Premio di Turchia sembra destinato ad essere definitivamente cancellato.

Nella giornata di ieri il Regno Unito ha inserito la regione di Istanbul nella lista rossa dei paesi considerati ad alto rischio Covid, un passaggio che comporta delle maggiori restrizioni tra cui l’obbligo di 10 giorni di quarantena (in Hotel selezionati dalle autorità sanitarie) senza possibilità di deroghe per chi proviene da tutte le nazioni considerate a rischio.

Il provvedimento del governo britannico ha un impatto notevole sulle sette squadre che hanno sede in Inghilterra, nonché su tutto il personale che opera nel Regno Unito in altri ruoli legati alla gestione della Formula 1.

La Turchia entrerà ufficialmente nella lista rossa il 12 maggio, un mese prima dello svolgimento del Gran Premio (programmato il 13 giugno) e per quanto i provvedimenti delle autorità britanniche siano in continuo aggiornamento, la Formula 1 è chiamata a prendere una decisione il prima possibile considerando la programmazione necessaria sul fronte logistico.

Il 6 giugno (weekend precedente la data del Gran Premio di Turchia) la Formula 1 sarà in pista a Baku, trasferta nella quale tutto il materiale tecnico è inviato via-aerea.

Al termine del GP di Azerbaijan il piano prevedeva di proseguire direttamente in direzione Turchia, ma se la gara di Istanbul sarà cancellata le squadre faranno rientro nelle rispettive sedi.

Nella serata di ieri la soluzione alternativa ritenuta più probabile da alcuni addetti ai lavori sarebbe l’anticipo di una settimana del Gran Premio di Francia (dal 27 al 20 giungo) e l’inserimento di una doppia gara, che potrebbe essere sullo stesso Paul Ricard o sulla successiva tappa del Red Bull Ring, che lo scorso anno ha ospitato il primo doppio Gran Premio dopo la lunga sosta Covid.

condividi
commenti
Podcast: Salut Gilles

Articolo precedente

Podcast: Salut Gilles

Articolo successivo

LIVE Formula 1, Gran Premio di Spagna: Libere 3

LIVE Formula 1, Gran Premio di Spagna: Libere 3
Carica i commenti