Il consiglio Mondiale FIA vara la licenza a punti

Il consiglio Mondiale FIA vara la licenza a punti

La squalifica automatica scatta a 12 punti. Ecco anche gli altri provvedimenti decisi oggi

La Formula 1 ha approvato la licenza a punti per la prossima stagione: il Consiglio Mondiale della FIA ha deliberato oggi un provvedimento che farà discutere: ogni pilota dei Circus che accumulerà 12 punti di penalità verrà automaticamente escluso dal Gp successivo. DIECI POSIZIONI IN GRIGLIA CON TRE RICHIAMI Naturalmente le sanzioni hanno una portata graduale: il pilota che somma tre reprimende deve scontare dieci posizioni in griglia di partenza nella gara che segue l’ultimo provvedimento. Il conduttore che causa un incidente pericoloso può essere punito con una decisione che può valere da tre a cinque punti. Il punteggio viene azzerato all’inizio di ogni campionato per cui ha la sua validità solo per dodici mesi. RESTITUZIONE DELLA POSIZIONE La FIA intende legiferare in modo più chiaro anche per quanto riguarda i vantaggi che si possono trarre da un taglio di percorso: aspettiamo i criteri attuativi primi di giudicare la norma che finora ha sempre scatenato roventi polemiche per la diversa interpretazione a seconda dei casi. MERCEDES PUO’ FORNIRE QUATTRO SQUADRE Nel consesso FIA sono stati adottati anche altri provvedimenti: su richiesta della Mercedes è stato concesso ai motoristi di fornire fino ad un massimo di quattro team con i V6 Turbo, visto che la Casa della stella a tre punte deve dare i suoi propulsori a tre clienti: McLaren, Williams e Force India. OBBLIGATORIO IL CASCO PER CHI FA I PIT STOP Tutto il personale delle squadre che è impegnato in pit lane durante i pit stop dovrà indossare il casco, mentre un treno di gomme aggiuntivo verrà concesso ad ogni pilota nella prima sessione di prove libere del venerdì mattina per aumentare la loro permanenza in pista. CINQUE MOTORI PER STAGIONE A PILOTA Ciascun pilota potrà usare solo cinque motori nel corso della stagione 2014. Il cambiamento di ciascuna componente (turbo, batterie o moto-generatore) comporterà l’arretramento in griglia di partenza di dieci posizioni, mentre l’utilizzo di una nuova unità imporrà la partenza dalla pit lane. Solo un propulsore potrà essere omologato nel periodo 2014 – 2020: saranno concesse delle modifiche solo per cambiare l’installazione dell’unità in macchina, per l’affidabilità o la riduzione dei costi. IL CAMBIO DEVE DURARE 6 GP La trasmissione ad otto marce, invece, avrà una vita allungata di un Gp rispetto ad oggi: i cambi, infatti, dovranno durare sei Gran Premi prima di essere sostituiti. OBBLIGATORIO IL VANITY PANEL La FIA ha reso obbligatorio il vanity panel sui mesi delle monoposto 2014: il gradino che caratterizza alcune F.1 quest'anno non sarà più tollerato l'anno prossimo, mentre il peso minimo delle monoposto verrà aumentato di 5 kg per l'incremeto della massa dei propulsori V6 Turbo. La struttura deformabile laterale diventa standard per tutti e non sarà necessario effettuare i crash test relativi. LIMITE DI 80 KM/H IN PIT LANE La velocità di percorrenza della pit lane viene portata a 80 km/h tanto in prova che in gara, mentre fino ad oggi in qualifica non si potevano superare i 60 km/h e in gara si poteva arrivare fino a 100 km/h ad eccezione del Gp di Monaco.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Gran Premio di Gran Bretagna
Circuito Silverstone
Articolo di tipo Ultime notizie