F1, i promotori del GP Messico: "La gara rimane in calendario"

I promotori confermano la gara, anche se - al momento - il GP del Messico non è tra le gare confermate sino a ora per il calendario 2020 di F1.

F1, i promotori del GP Messico: "La gara rimane in calendario"

Nelle ultime ore la Formula 1 ha annunciato le prime 8 gare del nuovo calendario 2020 del Circus iridato. Tra questi, però, non figura il Gran Premio del Messico.

Le 8 gare ufficializzate sono tutte in Europa. La Formula 1, assieme alla FIA, sta valutando altri appuntamenti per completare un calendario che dovrebbe avere 15-17 eventi.

Tra quelli al vaglio c'è anche il Gran Premio del Messico. Gli organizzatori dell'evento americano hanno pubblicato un comunicato stampa con cui hanno fatto sapere di ritenere ancora valida la data prevista e fissata ormai dallo scorso anno.

"La Corporacion Interamericana de Entretenimiento, promotrice del Gran Premio del Messico, afferma che le date del Mondiale 2020 di Formula 1 in cui si disputerà la gara - dunque dal 30 ottobre al 1 novembre - rimarranno le stesse.

"La priorità assoluta degli organizzatori del GP è quella di garantire il benessere e la salute di tutti, per cui sono già state adottate le misure sanitarie più severe per garantire l'esperienza più sicura possibile a chi accorrerà all'Autodromo Hermanos Rodriguez. A tal fine, i promotori della gara, la FIA e la F1 seguiranno sempre da vicino la situazione mondiale legata al COVID-19".

"Nel caso in cui, per causa di forza maggiore, l'evento di Città del Messico debba svolgersi senza pubblico o dovesse essere annullato, questo sarà comunicato sui canali ufficiali del GP del Messico".

"In questo caso, le politiche di cancellazione di Ticketmaster Mexico si applicheranno a tutti i biglietti acquistati attraverso i canali ufficiali di vendita della gara, cioè sarà rimborsato il 100% del valore dei biglietti, così come il costo del servizio".

condividi
commenti
Motori F1: ecco quali sono le restrizioni ai banchi prova
Articolo precedente

Motori F1: ecco quali sono le restrizioni ai banchi prova

Articolo successivo

Razzismo, Hamilton rincara: "Sopraffatto dalla rabbia"

Razzismo, Hamilton rincara: "Sopraffatto dalla rabbia"
Carica i commenti