Vettel: "Errori e sfortuna hanno condizionato il mio Gp"

Il quattro volte iridato ha visto sfumare le chances di vittoria dopo l'entrata della Safety Car e dopo un testacoda

Vettel:

Sebastian Vettel, al termine del Gran Premio di Ungheria, è senza dubbio l'altra faccia della luna, quella al buio. Sì, perché i riflettori sono tutti puntati sul sorriso di Daniel Ricciardo, vincitore della corsa e autore di stupendi sorpassi.

Vettel ha invece chiuso la sua gara al settimo posto, dopo aver visto sfumare le possibilità di vittoria dopo l'entrata della Safey Car - che ne ha decretato il rientro a centro gruppo - e a un testacoda sul rettilineo, dopo esser uscito dall'ultima curva troppo forte e aver perso la vettura una volta toccato il cordolo esterno.

"Non è stata certo una grande gara la mia - ha ammesso Vettel - ho commesso un errore andando in testacoda appena all'ingresso del rettilineo, poi sono stato sfortunato con l'ingresso della Safety Car nel momento in cui mi trovavo nel quartetto di piloti di testa nel primo stint di gara. Il timing del cambiogomme ci ha costretti a rientrare non più davanti, ma a centro gruppo. Buon per Daniel che ha vinto la corsa. Sono contento per lui". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie