Hulkenberg: "Meno margini di errore dal 2014"

Il pilota tedesco, nel 2015 ancora in Force India, ha elogiato potenza ed erogazione del motore Mercedes

Hulkenberg:

Nico Hulkenberg, dopo aver incassato il rinnovo del contratto con la Force India anche per il 2015, guarda fiducioso alla stagione che comincerà tra poche settimane, con i primi test invernali in cui scenderanno in pista le nuove monoposto di Formula 1.

Il tedesco è reduce da un'ottima stagione, che lo ha visto prevalere in classifica generale piloti sul compagno di squadra. Il ventisettenne, più volte a un passo dal vestire la tuta di un top team (Lotus e Ferrari), ha rilasciato interessanti dichiarazioni ad Autosport, parlando a cuore aperto del cambiamento che hanno subito le monoposto con il nuovo regolamento tecnico.

"Il cambiamento è stato difficile - ha ammesso Hulkenberg - perché con le nuove vetture non si può mai spingere a fondo, sfruttando tutta la potenza del motore e le prestazioni del mezzo. Nel 2013 potevamo farlo grazie all'enorme carico aerodinamico di cui disponevano le monoposto, mentre dal 2014 abbiamo dovuto modificare in maniera consistente il nostro stile di guida per evitare di incappare in errori che sono sempre dietro l'angolo".

"Abbiamo certamente meno margini di errore rispetto alle vetture condotte sino al 2013. E' molto facile perdere il controllo della vettura: basta accelerare un attimo prima del consentito in uscita di curva e ti trovi in sovrasterzo. Ma non sarebbe un problema, se fosse controllato. In realtà il più delle volte non bastano manovre per riprendere la macchina. Quando provi a raddrizzarla è ormai tardi".

Nonostante le numerose critiche di tifosi e addetti ai lavori piovute sulle nuove unità motrici, Hulkenberg crede che i nuovi turbo 1.6 ibridi siano una buona introduzione per la Formula 1. "Escludendo il suono, che devo ammettere non mi faccia impazzire, i nuovi motori sono molto buoni. Il nostro Mercedes utilizzato lo scorso anno aveva una guidabilità impressionante e la potenza è ottima. La sfida più interessante è poterla sfruttare al massimo, perché non abbiamo più a disposizione il carico aerodinamico del 2013...". 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Nico Hulkenberg
Articolo di tipo Ultime notizie