Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
27 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP dell'Azerbaijan
06 giu
Gara in
99 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
107 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
117 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
124 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
138 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
152 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
180 giorni
02 set
Prossimo evento tra
187 giorni
09 set
Prossimo evento tra
194 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
208 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
215 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
222 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
236 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
243 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
279 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
288 giorni

F1, Horner: “Vettel in Red Bull? Non funzionano due maschi alfa”

Christian Horner afferma che avere due ‘maschi alfa’ nello stesso team, Red Bull in questo caso, sarebbe controproducente per il team. Esclude così un ritorno di Sebastian Vettel.

condividi
commenti
F1, Horner: “Vettel in Red Bull? Non funzionano due maschi alfa”

Vettel ha annunciato la scorsa settimana che lascerà la Ferrari alla fine della stagione 2020 e si è aperta la porta per Carlos Sainz. Lo spagnolo sostituirà Vettel a partire dal 2021, con Daniel Ricciardo che approderà in McLaren dal prossimo anno.

Queste manovre di mercato mettono Sebastian Vettel di fronte ad un futuro incerto in Formula 1 ed il ritiro diventa una possibilità reale. Il tedesco ha conquistato i suoi quattro titoli con la Red Bull, dal 2010 al 2013, lasciando la squadra alla fine del 2014, ma rimanendo in buoni rapporti con il team.

Leggi anche:

Un ritorno alla casa austriaca però sembra improbabile, il team manager Red Bull F1 Christian Horner non vede possibile uno scenario in cui Vettel rientri a far parte della squadra dal prossimo anno e afferma che avere due piloti nello stesso box che cercano la leadership non ha portato ad esiti positivi.

A Sky Sport News, Horner infatti dichiara: “Credo che sia altamente improbabile. Abbiamo un accordo a lungo termine con Max Verstappen, Alex Albon sta facendo un buon lavoro, c’è una buona dinamica nel team. L’esperienza ha dimostrato che con due maschi alfa non tende mai ad andare bene. Sebastian è ancora un pilota molto competitivo, non credo che sarebbe favorevole per il team avere due piloti alfa. Siamo felici della line-up che abbiamo attualmente. Sono sicuro che non gli mancano le opzioni per proseguire, ma ha scelto che con la Ferrari non funzionavano più le cose”.

Leggi anche:

Vettel però sembra essere senza possibilità di restare in un top team in Formula 1 nel 2021, dato che anche un passaggio in Mercedes a fianco di Lewis Hamilton sembra altamente improbabile. La Renault ha un sedile vacante a seguito della partenza di Ricciardo, ma la squadra ha già affermato di essere pronta ad accogliere uno dei giovani piloti della academy per il 2021.

Quando gli viene chiesto se vede possibile un ritiro di Vettel dalla Formula 1, Horner afferma: “Questa alla fine è una sua scelta. È ancora relativamente giovane, ha poco più di 30 anni. Se sceglie di restare sarà ovviamente molto competitivo. Dipende tutto da lui e nessuno, a parte Sebastian, sa quali sono le sue scelte. Ha dei valori forti, è una persona fortemente integra e sono sicuro che rifletterà a lungo su questa cosa. Che scelga di continuare o meno, ha ottenuto dei grandi risultati nel suo periodo in Formula 1. Con quattro titoli mondiali è uno dei piloti più di successo di tutti i tempi”.

Hamilton: "I ricordi più belli di Lauda? Le prime chiacchierate"

Articolo precedente

Hamilton: "I ricordi più belli di Lauda? Le prime chiacchierate"

Articolo successivo

F1, Audetto: "Lauda salvato al Ring per 10 minuti"

F1, Audetto: "Lauda salvato al Ring per 10 minuti"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Team Red Bull Racing
Autore Luke Smith