Horner: "Bisognerà tornare ai motori V8?"

Il team principal vuole mettere pressione alla Mercedes per allentare il congelamento delle power unit

Horner:

Christian Horner passa alle minacce: il team principal della Red Bull Racing ritiene che bisognerà tornare ai motori V8 aspirati perché le attuali power unit hanno creato una differenza prestazional e un aumento eccessivo dei costi da garantire un dominio Mercedes nei prossimi anni.
“Nessuno vuole guardare indietro ma potrebbe diventare necessario perché il costo delle power unit si sta rivelando insostenibile e come abbiamo visto ha già portato all’abbandono di due team e perché il loro congelamento e le limitate possibilità di sviluppo rischiano di bloccare lo sport rendendo la Mercedes imbattibile a vita".

E cosa bisognerebbe fare?
"A mio parere il regolamento è sbagliato, per cui anche se si tratta di una soluzione improbabile razionalmente parlando, dovremmo seguire la via del ritorno ai motori aspirati da 2,4 litri”.

E' chiaro che si tratta di una provocazione che non avrà alcun riflesso concreto, ma l'intenzione è rimettere della pressione sulla Mercedes perché ad Abu Dhabi consideri la revisione del freezing dei V6 Turbo, accettando un compromesso con Renault, Ferrari e Honda. In ballo non c'è tanto la dilazione del congelamento alla fine del mese di luglio, quanto i gettoni aggiuntivi. Al massimo cinque per la Stella a tre punte, tredici per gli altri che hanno tirato troppo la corda. Scommettiamo che si troverà un punto d'incontro nell'Emirato?

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie