Formula 1
G
GP del Portogallo
02 mag
Gara in
55 giorni
09 mag
Prossimo evento tra
59 giorni
G
GP del Canada
13 giu
Gara in
98 giorni
G
GP di Francia
24 giu
Prossimo evento tra
108 giorni
01 lug
Prossimo evento tra
115 giorni
G
GP di Gran Bretagna
15 lug
Prossimo evento tra
129 giorni
G
GP d'Ungheria
29 lug
Prossimo evento tra
143 giorni
G
GP del Belgio
26 ago
Prossimo evento tra
171 giorni
02 set
Prossimo evento tra
178 giorni
09 set
Prossimo evento tra
185 giorni
G
GP della Russia
23 set
Prossimo evento tra
199 giorni
G
GP di Singapore
30 set
Prossimo evento tra
206 giorni
G
GP del Giappone
07 ott
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP degli Stati Uniti
21 ott
Prossimo evento tra
227 giorni
G
GP del Messico
28 ott
Prossimo evento tra
234 giorni
G
GP dell'Arabia Saudita
03 dic
Prossimo evento tra
270 giorni
G
GP di Abu Dhabi
12 dic
Prossimo evento tra
279 giorni

Honda: prima del ritiro ci sarà un motore evoluto

Takahiro Hachigo, CEO Honda, ha ammesso che il marchio non ridurrà i suoi sforzi nel tentativo di aiutare la Red Bull a lottare per il titolo mondiale 2021 contro la Mercedes: i giapponesi, infatti, stanno sviluppando una power unit evoluta.

Honda: prima del ritiro ci sarà un motore evoluto

La Honda lascerà la F1 alla fine del 2021, ma il Costruttore giapponese non ha alcuna intenzione di ridurre lo sviluppo previsto sulla power unit del prossimo anno. Red Bull Racing e AlphaTauri, infatti, potranno contare su propulsori evoluti che sono già in avanzata fase di sviluppo nel centro ricerche di Tochigi in attesa di trovare un nuovo partner che sia disposto a dargli i motori per il 2022.

I nipponici escono dai GP per destinare le risorse della F1 alla ricerca del carbon free: l’annuncio di venerdì mattina serve a coprire le perdite che il Colosso giapponese ha sopportato per effetto del COVID-19.

Takahiro Hachigo, CEO Honda, ha ammesso che il marchio non ridurrà i suoi sforzi nel tentativo di aiutare la Red Bull a lottare per il titolo mondiale 2021 contro la Mercedes.

"Abbiamo ancora sette gare da disputare in questa stagione - ha detto Hachigo sugli obiettivi a breve termine della Honda in F1 -. L'anno prossimo affronteremo un'altra stagione nella quale faremo il nostro meglio per vincere il mondiale con la Red Bull”.

I problemi di natura aerodinamica della RB16 di inizio stagione associati ai guai di affidabilità emersi sul motore RA620H dopo che è entrata in vigore la mappatura unica, non hanno permesso a Max Verstappen di restare in battaglia per il titolo contro le frecce nere.

La Honda, comunque, è l’unico motorista in F1 che ha vinto nell’era ibrida con due squadre diverse: oltre alle quattro affermazione ottenute dalla Red Bull con il pilota olandese, si conteggia anche il successo di Pierre Gasly con l’AlphaTauri al GP d’Italia di Monza a inizio settembre.

"Nei primi tre anni abbiamo faticato molto, ma ora abbiamo superato quelle difficoltà - ha aggiunto Hachigo, senza citare il periodo con la McLaren - e poi siamo stati in grado di meritare cinque vittorie. Quindi, in una certa misura, penso che abbiamo lasciato un segno con le nostre vittorie”.

condividi
commenti
Ghini: "Power Unit Ferrari a Red Bull? Perché no..."

Articolo precedente

Ghini: "Power Unit Ferrari a Red Bull? Perché no..."

Articolo successivo

Renault a denti stretti: "Daremo i V6 a Red Bull, se necessario"

Renault a denti stretti: "Daremo i V6 a Red Bull, se necessario"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Red Bull Racing , Toro Rosso
Autore Franco Nugnes