Honda: la FIA concede lo sviluppo del motore nel 2015

Honda: la FIA concede lo sviluppo del motore nel 2015

La Casa giapponese potrà introdurre i 32 gettoni di novità proprio come Mercedes, Ferrari e Renault

E' finita secondo la logica, anche se in mezzo c'è stato un lungo tira e molla. La Honda ha ottenuto dalla FIA la possibilità di sviluppare la power unit con i 32 gettoni di evoluzione dopo che avrà omologato il 28 febbraio il propulsore siglato 1X2 che sarà fornito in esclusiva alla McLaren.

Ron Dennis, insieme ai dirigenti della Casa giapponese, aveva puntato i piedi chiedendo un uguale trattamento per l'unità che farà il suo debutto sulla MP4-30 nei test di Jerez dal 1 al 4 febbraio.

Charlie Whiting, responsabile tecnico della Federazione Internazionale, dopo aver posto il veto alla Honda di poter lavorare sul 6 cilindri turbo da 1,6 litri nel corso della stagione 2015, ora ha ceduto alle insistenze della Casa nipponica, mettendo come solo vincolo il fatto che la Honda non possa utilizzare più gettoni di quelli già utilizzati dagli altri motoristi. In sostanza, per evitare polemiche, si vuole fare in modo che il V6 Turbo della McLaren non possa essere il... più evoluto.

La polemica era nata perché per la FIA la Honda non aveva diritto agli sviluppi in stagione, considerando il fatto che gli altri tre costruttori, Mercedes, Ferrari e Renault, avevano congelato le loro power unit all'inizio dello scorso anno, mentre la Casa nipponica avrebbe potuto sviluppare l'1X2 fino al giorno dell'omologazione del 28 febbraio.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button , Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie