Hembery: "La F1 è poco spettacolare. Urge cambiare"

La casa italiana di pneumatici potrebbe prolungare il contratto con la F1, ma serve un format diverso nel 2017

Hembery:

Il prossimo anno scadrà l'accordo che fa di Pirelli l'unica impresa fornitrice di pneumatici della Formula 1 e già nel corso di questi mesi partiranno le trattative tra i vertici della casa milanese e i vertici del "Circus" iridato per cercare di trovare un'intesa per il rinnovo del contratto tra le parti. 

In queste ultime ore, Paul Hembery - boss di Pirelli Motorsport - ha rilasciato interessanti dichiarazioni a riguardo tra le colonne del Guardian, in cui ha reso nota la posizione di Pirelli riguardo il possibile rinnovo del contratto, ma non solo. Hembery ha ammesso che Pirelli potrebbe sedersi al tavolo per parlare di un prolungamento dell'accordo se "la Formula 1 apporrà cambiamenti sostanziali al format, per rendere tutto più interessante". 

I dati di share in Europa della Formula 1 sono sotto gli occhi di tutti. Gli ascolti sono spesso in calo e Pirelli vuole cautelarsi per il futuro. La classe regina del Motorsport a quattro ruote ha bisogno di tornare a un appeal per il pubblico che permetta a chi investe nel prodotto F1 di avere riscontri in termini economici e di immagine e, senza un ampio seguito, tutto ciò è sempre più complesso.

Hembery ha lanciato dunque un monito a FIA, FOM (Formula One Management) e Strategy Group, ma anche alcune proposte per cercare di riavvicinare il pubblico alla Formula 1 e indurre Pirelli a scommettere di nuovo su questa piattaforma: "Di recente ho pensato a un format differente dall'attuale. Sarebbe buono spostare le Qualifiche il venerdì pomeriggio e premiare il poleman. Una gara sprint il sabato per dare un prodotto ulteriore al pubblico, anche perché interessano gare e podi. Certo, non sta a noi dire alla gente cosa dovrebbe cambiare e come dovrebbe cambiare, ma un cambiamento entro breve è necessario".

Come detto, il contratto di Pirelli con la F1 scadrà il prossimo anno e alcuni competitor sono pronti a fare la propria offerta per entrare come fornitori di pneumatici per il futuro. L'intento dell'impresa italiana è quello di attendere cambiamenti che possano rendere la F1 più coinvolgente e spettacolare, capace di attirare di nuovo il pubblico. "Siamo ansiosi di capire cosa potrà accadere nel 2017, quando potremmo ridiscutere il nuovo contratto. Dovremo vedere quali cambiamenti saranno stati apportati o quali saranno in programma. La F1 è uno spettacolo e deve dare spettacolo, altrimenti la gente smetterà di guardarla e non vi saranno sponsor pronti a investire, e così via. Il modello di business attuale è chiaro che non stia funzionando. E' necessario un cambiamento perché il modello attuale è ingombrante e molto lento, con troppe persone al comando con tanti interessi assai diversi tra loro. Ora non possiamo passare un altro anno a girare attorno al problema, cercando di trovare un compromesso", ha terminato Hembery. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie