Hamilton provoca: "Preferisco smettere che cambiare"

Si tratta di un'estremizzazione, ma il concetto è chiaro: il suo stile aggressivo non cambierà

Hamilton provoca:
Dopo la doppia penalità di domenica, Lewis Hamilton aveva dato la sensazione di aver perso un po' la testa: la sua battuta secondo cui le sue penalità dipendono dal colore della pelle non è stata troppo gradita dall'ambiente, anche se Lewis ci ha tenuto a precisare che si trattava di uno scherzo e per questo si è anche scusato con i commissari di gara. Tuttavia, pur avendo seppellito l'ascia di guerra, porgendo le sue scuse tramite Twitter anche a Felipe Massa e Pastor Maldonado per quanto accaduto nel Principato, Lewis è tornato a far discutere, dicendo che quello è il suo modo di correre e che piuttosto che cambiarlo potrebbe anche smettere. Ovviamente si tratta solo di una provocazione, ma sicuramente è un messaggio forte. "Parlando con onestà, credo che non potrò mai smettere di correre nel modo in cui ho sempre fatto. E' questo il mio modo di farlo ed è questo il modo che mi ha fatto arrivare dove sono adesso. Non lo faccio per provocare gli avversari o per fare male a qualcuno. Lo faccio perchè mi piace correre e penso di farlo meglio degli altri" ha detto Lewis. "Io sono qui per correre e vincere. Se dovessi rinunciare alla mia passione tutta d'un colpo e accontentarmi di guidare per la quarta o quinta posizione, forse a quel punto per me sarebbe venuto il momento di dire basta" ha aggiunto.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag india