F1 | Hamilton: "Ferrari imprendibile, serve lavorare sulla W13"

É un Lewis Hamilton consapevole che il terzo posto in Bahrain era il massimo a cui ambire, quello che parla ai microfoni del parco chiuso. Il pilota Mercedes non nasconde le difficoltà figlie di una W13 davvero estrema e che avrà ancora bisogno di molto lavoro da fare, ma non risparmia complimenti alla Ferrari per la doppietta meritata in pista

F1 | Hamilton: "Ferrari imprendibile, serve lavorare sulla W13"

Un terzo posto insperato premia Lewis Hamilton al termine del Gran Premio del Bahrain di Formula 1, tappa inaugurale della stagione 2022. Il pilota Mercedes, sette volte campione del mondo, chiude alle spalle delle Ferrari di Charles Leclerc e di Carlos Sainz dopo aver superato negli ultimi giri la Red Bull RB18 di Sergio Perez, vittima di un problema al posteriore della sua monoposto in ingresso di curva 1.

Leggi anche:

Per Hamilton il fine settimana di Sakhir è stata una continua rincorsa. L'estrema W13 "mini" è ancora ben lontana dall'essere messa a punto - anche se, ad essere onesti, discorso analogo potrebbe essere fatto per le altre 18 vetture in griglia - e le performance messe in luce dal Cavallino e dal team di Milton Keynes al momento sono una pura chimera utopica.

L'azzardo dell'aver montato gomma Hard alla prima sosta ai box non ha pagato, anzi: la Pirelli più dura a disposizione dei team è stata snobbata dalla maggior parte delle altre scuderie, che hanno preferito adottare una strategia di passaggio tra Soft e Medium, più rapida ed efficiente. 

Lewis Hamilton, Mercedes W13

Lewis Hamilton, Mercedes W13

Photo by: Steven Tee / Motorsport Images

Di lavoro da fare ce n'é parecchio, anche se il doppio ritiro Red Bull con Verstappen e Perez ad alzare bandiera bianca a pochi minuti di distanza l'uno dall'altro premia Lewis e la Mercedes con un terzo posto davvero insperato allo spegnimento dei semafori.

"So che i ragazzi stanno lavorando tantissimo in fabbrica: la svolta non sarà facile o veloce, ma conosciamo il nostro team. Dobbiamo tenere la testa giù, continuare a lavorare, la strada sarà lunga. È stata una gara difficile, abbiamo sofferto per tute le prove ed è davvero il miglior risultato che avremmo potuto ottenere.", commenta Hamilton una volta raggiunto il parco chiuso.

L'inglese omaggia con l'onore delle armi chi, a distanza di 903 giorni, torna a vincere e a conquistare una doppietta. "Devo fare grandi congratulazioni alla Ferrari. Sono davvero felice vederli tornare a far bene: sono un team storico, epico, e devo fare loro le congratulazioni. Davvero una sfortuna per Max e Sergio, ma noi abbiamo fatto tutto il possibile e siamo grati per questi punti".

Sibillina, in chiusura, arrivano poche parole di chi non ha intenzione di darsi per vinto tanto facilmente e che è pienamente consapevole del fatto che siamo alla prima gara di un calendario davvero ricco. "Siamo stati il miglior team per tanto tempo, ma nonostante tutto posso andare a letto soddisfatto".

condividi
commenti
F1 | Sainz soddisfatto: "La Ferrari è tornata, davvero"
Articolo precedente

F1 | Sainz soddisfatto: "La Ferrari è tornata, davvero"

Articolo successivo

F1 | Binotto: "Non ho mai dubitato della forza del team"

F1 | Binotto: "Non ho mai dubitato della forza del team"