Hamilton: "Dopo l'Ungheria la fortuna è dalla mia"

L'inglese considera un segno l'aver sfiorato le barriere al primo giro senza danni alla W05 Hybrid

Hamilton:

Lewis Hamilton è carico. Il terzo posto in Ungheria gli ha permesso di ridurre il distacco da Nico Rosberg a soli 11 punti nella classifica del mondiale piloti: se avesse sbattuto al primo giro, quando ha sfiorato le barriere con la sua Mercedes, probabilmente il campionato avrebbe già preso un'altra piega a favore del suo compagno di squadra tedesco. L'inglese, quindi, è convinto che nella trasferta magiara la sua stagione abbia avuto una svolta e vuole tornare al successo in Belgio per convicersene ancora di più...

"La pausa estiva è stata una buona occasione per rilassarsi e riflettere su ciò che è stato questo incredibile inizio di campionato per la nostra squadra. Non vedo l'ora di tornare in macchina e in lotta per il titolo. Nella prima parte della stagione ho avuto alcuni weekend difficili, ma devo ammettere di aver avuto un po’ di fortuna nell’ultima gara di Budapest, quando la mia freccia d’argento ha sfiorato il muro nel corso del primo giro senza riportare alcun danno: speriamo che fosse un segno che la mia fortuna sono girando proprio al momento giusto. Ci sono tante cose positive da prendere in considerazione dopo le prime undici gare, ma sia io che il team vogliamo sempre di più. L'obiettivo è di mettersi alle spalle i momenti difficili, per concentrarsi di dare il meglio da oggi in avanti”.

Che effetto ti fa ricominciare da Spa?
“Mi piace guidare a Spa: è il posto giusto per riprendere la stagione. Ho avuto buoni risultati nelle Ardenne salendo sul podio nel 2008 e al debutto con la Mercedes, senza dimenticare la vittoria del 2010. Riparto con la voglia di tornare a vincere…”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie