Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
105 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
147 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
161 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
175 giorni

F1, Hamilton ammette: "Ho pensato di prendermi un anno sabbatico"

condividi
commenti
F1, Hamilton ammette: "Ho pensato di prendermi un anno sabbatico"
Di:
11 mag 2020, 09:48

Il 6 volte iridato di F1 della Mercedes ha svelato di aver pensato in passato di prendersi un anno di pausa dal Circus per concedere una pausa al suo corpo e alla sua mente.

Lewis Hamilton inizierà il Mondiale 2020 con il chiaro obiettivo di vincere il settimo titolo mondiale della carriera, raggiungendo in vetta all'Olimpo della F1 Michael Schumacher.

Eppure, lo stesso pilota della Mercedes, ha ammesso di aver pensato più volte nel corso degli ultimi 5 anni di prendersi un anno sabbatico per poi rientrare in F1. Per fortuna sua, questa è rimasta solo un'idea. Aver preferito continuare a correre lo ha portato a essere il secondo pilota più vincente della storia e, sicuramente, uno dei migliori di sempre.

"Sono generalmente una persona molto tranquilla, che si gode il suo tempo, mi godo il mio'me', e credo sia importante per tutti fare una cosa del genere. Sono un maniaco del lavoro, e una volta entrato nel ritmo cerchi di trovare il tuo equilibrio".

"Ci sono state volte negli ultimi 5 anni in cui ho pensato che sarebbe stato un bene riposarmi per un anno, sia per il mio corpo che per la mia mente. Ma non ci si può allontanare".

"Non credo che per un atleta che è all'inizio della carriera sia sempre una buona cosa allontanarsi per un anno e poi tornare indietro. La tecnologia si muove molto rapidamente e, dato questo ritmo, è necessario rimanere in cima a questa macchina e allo sviluppo".

"Prendersi un anno sabbatico non è proprio il massimo. Alla fine, però, stiamo vivendo una sorta di anno sabbatico. Io, però, mi sto divertendo, mi sento più fresco e sano di quanto non sia mai stato. In questa situazione riesco a mantenere la mente sana".

In questo momento Hamilton sta sfruttando questa pausa forzata per arrivare all'avvio del Mondiale più in forma che mai. Il 6 volte iridato si sta concentrando per attenuare quelle che lui chiama "aree di debolezza".

"Avere questo tempo ci concede di concentrarci sulle nostre aree di debolezza. Quindi si fanno esercizi noiosi per i muscoli dei polpacci ad esempio. E non è una cosa entusiasmante. Per non parlare di esercizi per i glutei, anche questi abbastanza noiosi. Ma sono tutti importanti".

"Penso che alla fine tutti i corpi abbiano punti forti e deboli. Spesso in palestra si lavora sui muscoli più grandi, mentre lo si fa meno su quelli piccoli. Quindi sto cercando di entrare in profondità e affinare ogni parte del mio corpo".

"All'inizio della stagione mi sentivo benissimo, ovviamente è stato un vero peccato non iniziare. Ma questo ci ha concesso tempo per migliorare in altri settori".

Articolo successivo
F1: la quarantena di Silverstone alimenta altri timori?

Articolo precedente

F1: la quarantena di Silverstone alimenta altri timori?

Articolo successivo

Rosberg: "La guerra psicologica serve a vincere"

Rosberg: "La guerra psicologica serve a vincere"
Carica i commenti