Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Hamilton alla Ferrari? Una suggestione, non una realtà

condividi
commenti
Hamilton alla Ferrari? Una suggestione, non una realtà
Di:
30 nov 2019, 08:37

C'è chi sostiene che Lewis, abilissimo nel far crescere il suo prezzo del rinnovo, abbia avuto contatti con John Elkann per approdare alla Ferrari nel 2021. E' un modo per mettere pressione a Vettel, ma l'esa-campione sta trattando il rinnovo con la Mercedes non appena sarà fugati i dubbi sulla permanenza in F1.

La scintilla scocca quando ciò che per lungo tempo è stato un sogno diventa improvvisamente prende corpo diventato sempre più un desiderio realizzabile.

Accostare oggi il nome di Lewis Hamilton alla Ferrari è un esercizio che coinvolge cuore e cervello, creando suggestione. Che l’attuale contratto che lega il sei volte campione del Mondo alla Mercedes si concluderà il 31 dicembre 2020 non è un segreto, così come non lo è che nella stessa data terminerà anche quello tra Sebastian Vettel e la Ferrari.

La frase pronunciata ieri nella conferenza stampa di Abu Dhabi da Mattia Binotto è in fondo una come tante, ma in molti ci hanno visto quella scintilla che collega il cuore al cervello:
“Lewis è sicuramente un pilota eccezionale, un pilota fantastico. Sapere che è disponibile nel 2021 può renderci felici, ma onestamente è troppo presto per prendere delle decisioni, siamo contenti dei piloti che abbiamo oggi, poi sicuramente ci sarà una fase nella prossima stagione in cui inizieremo a discutere e capire il futuro”.

La frase in sé si presta a molte interpretazioni, ed è bastata per dare il via ad una lunga serie di supposizioni.

Messaggio a Seb e Charles?

In un momento in cui i due piloti del Cavallino sono stati al centro di un caso importante come quello di Interlagos, le parole di Binotto possono essere un avvertimento: se non si rispetta il lavoro del team, nessuno si senta sicuro di avere il posto fisso. Ma valutando la situazione attuale dei piloti Ferrari, ovvero Vettel vicino alla scadenza contrattuale e Leclerc blindato fino al 2022, ad essere maggiormente nel mirino è di fatto il tedesco.

Vettel è in un momento molto particolare della sua carriera, in cui la pista definirà presente e futuro. Se la prima parte del Mondiale 2020 sarà all’altezza del curriculum e del salario che percepisce, non è da escludere che Seb e la Ferrari possano valutare un prolungamento del contratto, viceversa la prossima stagione sarà quella dei titoli di coda, aprendo vari scenari.

Lewis padrone del suo futuro

Hamilton sul mercato non lascia indifferente nessuno, sarebbe folle non valutare di avere in squadra un pilota come Lewis, ma l’impressione è che sia il sei volte campione del Mondo a tirare le fila. E forse non è un caso che un abile stratega come Hamilton abbia imbastito uno scenario che si sposa perfettamente con le sue esigenze.

Lewis ha recentemente iniziato a parlare di futuro con la Mercedes, e la prima regola per avere potere contrattuale al tavolo delle alternative è disporre di un’alternativa.

Che nel suo caso può essere solo la Ferrari, quindi ben venga una chiacchierata esplorativa, e ancora meglio se il tutto esce dal segreto dell’incontro ed inizia ad essere sussurrato nel paddock. Giocando su due fronti Lewis ha tutto da guadagnare, indipendentemente da quella che sarà la sua scelta finale.

Già, ma come e quando deciderà il suo futuro? Hamilton sa che il prossimo contratto potrà essere l’ultimo della sua straordinaria carriera in Formula 1, e non può permettersi un passo falso.

Ma il cambio di regolamenti che entrerà in vigore nel 2021 non gioca a suo favore, perché renderà molto complesso capire quale squadra potrà partire con il giusto potenziale nel nuovo ciclo tecnico. Un contesto in cui Hamilton proverà a vederci chiaro, ma che di fatto non darà tutte le garanzie del caso.

Sarà cruciale il pacchetto tecnico

Il potere di persuasione di Toto Wolff sarà un elemento determinante, ed il manager austriaco è la figura che Lewis ha definito come essenziale per un suo futuro in Mercedes.

Se nella sede di Brackley convinceranno Hamilton sulla bontà dei loro progetti, difficilmente Lewis cambierà aria. Il campione del Mondo valuterà se la Mercedes ha intenzione di proseguire la sua avventura in Formula 1 con gli stessi sforzi profusi negli ultimi sette anni, e se arriveranno le garanzie arriverà anche un rinnovo biennale, con scadenza fine 2022.

Solo in mancanza di queste certezze Lewis potrebbe valutare davvero l’alternativa ‘rossa’, lasciando il suo sedile a Max Verstappen. Il sogno Ferrari non lascia indifferente nessun pilota al Mondo, incluso un sei volte campione del Mondo come Hamilton, ma nel caso di Lewis (come per tutti i grandi campioni) conta soprattutto un aspetto: avere a disposizione una monoposto vincente.

Scorrimento
Lista

Lewis Hamilton. Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton. Mercedes AMG F1
1/15

Foto di: Erik Junius

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
2/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
3/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
4/15

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG
5/15

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, con Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, dopo la gara

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, con Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1, primo classificato, dopo la gara
6/15

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
7/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, e Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
8/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, e Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault F1 Team

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari, Toto Wolff, Executive Director (Business), Mercedes AMG, e Cyril Abiteboul, Managing Director, Renault F1 Team
9/15

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
10/15

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Il pilota di Formula 1, Lewis Hamilton prima della gara Pro-Am

Il pilota di Formula 1, Lewis Hamilton prima della gara Pro-Am
11/15

Foto di: Gran Turismo via Getty Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
12/15

Foto di: Sam Bloxham / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
13/15

Foto di: Erik Junius

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
14/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1
15/15

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Articolo successivo
Allarme Ferrari: sulla SF90 le gomme non reggono il giro

Articolo precedente

Allarme Ferrari: sulla SF90 le gomme non reggono il giro

Articolo successivo

Mercedes: Bottas, power unit KO. La 5 sarà meno estrema

Mercedes: Bottas, power unit KO. La 5 sarà meno estrema
Carica i commenti