Vettel: "Potevo fare meglio, ma in gara siamo a posto"

Il tedesco non recrimina per il piccolo errore con il secondo treno di gomme soft e guarda alla corsa con fiducia

Vettel:
Sebastian Vettel ha scelto il silenzio radio subito dopo aver scoperto di aver perso la pole nel Gp d’Ungheria. Il tedesco non ha risposto all’ingegnere di pista della Red Bull, segno che era infastidito dal dover scattare in seconda posizione nella griglia di partenza, sul lato sporco della pista. Il tre volte campione del mondo, poi, deve aver sbollito in fretta la delusione perché nel passo di gara la Mercedes non sembra in grado di reggere il suo ritmo che sembra inavvicinabile per tutti… La pole è sfuggita per un’inezia… “Beh non mancava molto. Io ero l’unico che poteva contare su due treni di gomme soft nuove. Forse con il secondo treno non sono stato abbastanza aggressivo nella parte centrale del circuito e ho pagato un piccolo errore. A posteriori è facile dire che avrei potuto fare meglio, ma onestamente io ero soddisfatto della mia prestazione finché non ho visto il riepilogo dei tempi”. La Mercedes si era nascosta nelle prove libere… ”E’ chiaro che la Mercedes è sempre molto temibile in qualifica, e hanno fatto un ottimo lavoro per cui bisogna riconoscere il loro merito, ma credo di essere messo molto bene per la corsa di domani. So di avere una macchina competitiva, in grado di avere un eccellente passo di gara. Potevamo avere più avanti anche la macchina di Marc che ha avuto un problema con il cambio e con il KERS ma sono sicuro che domani faremo bene entrambi…”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie