Raikkonen: "Preso un rischio che non ha pagato"

Il finlandese non fa polemiche e condivide con il team la figuraccia rimediata dalla Ferrari in Q1

Raikkonen:

Kimi Raikkonen non se la prende. Sa che questo è il suo anno nero e aspetta che passi. Non ha alcuna intenzione di arrendersi e guarda al futuro in Ferrari. Iceman, però, avrebbe tutte le ragioni per essere furioso: la squadra alla conclusione della Q1 non l'ha lascianto tornare in pista, sebbene le avesse chiesto espressamente, perchè era convinta di risparmiare un treno di gomme Soft nuove per la Q2. Un'imprudenza che è costata cara: Kimi è rimasto fuori al primo turno. E domani partirà 17esimo in griglia. Bocciato senza diritto di replica anche nel week end in cui finalemnte sembrava andare meglio:

“Sono molto dispiaciuto per l’esito di questa qualifica, soprattutto perché il weekend stava andando bene ed avevo un buon feeling con la vettura. Dopo il primo run con pneumatici Medium la squadra mi ha comunicato che il tempo registrato mi avrebbe permesso di passare il turno, e così abbiamo deciso di prenderci un rischio, rinunciando ad uscire per un secondo tentativo con la mescola più morbida. Sfortunatamente questa scelta non ha pagato e non sono riuscito a superare la Q1. Questo risultato ci penalizza perché l’Hungaroring non consente grandi possibilità di sorpasso, sicuramente abbiamo commesso un errore ma adesso voglio solo guardare avanti. Domani, anche se sarà dura, faremo del nostro meglio per tentare la rimonta”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kimi Raikkonen
Articolo di tipo Ultime notizie