La McLaren rimonta i deviatori di flusso a ponte

La McLaren rimonta i deviatori di flusso a ponte

Sulla MP4-28 tornano delle soluzioni che si sono viste sulla monoposto dello scorso anno

Insieme alla Ferrari è la grande delusione di Barcellona: la McLaren era la monoposto più attesa in Spagna perché la versione B della MP4-28 avrebbe dovuto riportare la squadra di Woking al rango che le spetta e, invece, il pacchetto di modifiche che è stato portato in Catalunja non hanno funzionato a dovere, segno che è rimasto il divario fra le informazioni raccolte in galleria del vento e la pista e il problema, quindi, non è stato risolto nonostante l’impegno di Tim Goss e di tutta la struttura tecnica. Eppure, nella speranza di ritrovare la via della competitività, a Woking hanno ripreso delle soluzioni che evidenziano un ritorno alla filosofia della macchina dello scorso anno: l’esempio più evidente lo si può notare che le pance hanno il deviatore di flusso a ponte, ma è tornato ad avere una forma più tradizionale. E il profilino sopra la bocca dei radiatori ha lasciato il posto ai due piccoli deviatori che adesso hanno un andamento curvilineo. La loro inclinazione è funzionale ad indirizzare i flussi in direzione dell’area degli scarichi per energizzare ulteriormente i gas roventi che generano la minigonna termica.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie