McLaren: i soffiaggi nella paratia dell'ala posteriore

McLaren: i soffiaggi nella paratia dell'ala posteriore

A Woking esasperano la soluzione vista sulla Williams: la MP4-28 è una monoposto molto diversa

La McLaren ha cambiato faccia: quella che ha debuttato a Barcellona è una evoluzione B della MP4-28, la monoposto che ha deluso le aspettative nelle prime quattro gare stagionali. I tecnici di Woking, per cercare di risolvere i problemi di instabilità aerodinamica della monoposto al variare dell'altezza da terra, hanno varato una serie di interventi che avvicinano questa vettura alla MP4-27 che ha terminato la stagione 2012 al vertice. Di fatto Tim Goss e soci hanno ammesso implicitamente di essersi avventurati in una direzione che li ha portati fuori strada: dalla Gran Bretagna continuano ad arrivare casse con nuovi materiali ed è pensabile che la veste definitiva della macchina argento e rosso si possa vedere solo domani prima delle qualifiche. Jenson Button, distaccato di due secondi da Vettel, non sembra troppo preoccupato del responso cronometrico perché finalmente la squadra ha raccolto delle informazioni in cui i dati della pista combaciano con quelli della galleria del vento, per cui può iniziare un lavoro di sviluppo orientato a ritrovare quelle prestazioni che ancora non si sono viste. La MP4-28 è stata rivisitata in molto delle sue parti: uno degli aspetti che non è stato messo in discussione è la sospensione anteriore a schema pull rod che è stato copiato dalla Ferrari. Ecco il nuovo alettone posteriore che mostra un soffiaggio all'inizio delle paratie laterali, seguendo un filone inaugurato dalla Williams (ma ripreso dalla Minardi). E' interessante rimarcare anche che le paratie non hanno più un andamento lineare, ma nella parte d'uscita si caratterizzano per delle superfici sagomate che separano i flussi con un doppio divergente nell'area dove c'è il numero di gara. Rivista la sospensione posteriore con un nuovo portamozzo che alza i bracci superiori cambiando gli angoli dei cinematismi, mentre c'è un soffiaggio (come sulla Ferrari F138) fra la carenatura del semiasse e il braccio di convergenza. I tecnici hanno scoperto che il profilo unico determina un bloccaggio aerodinamico, mentre l'aertura facilita il passaggio dell'aria generando un aumento di carico. Completamente ridisegnate le pance che nella parte superiore non hanno più i deviatori di flusso a ponte, ma sono tornati i micro flap verticali utili a pettinare i filetti verso gli scarichi per incrementare l'effetto Coanda. Sono modificate anche le prese d'aria dei freni con un disegno asimettrico, mentre è attesa una nuova ala anteriore. La McLaren, insomma, ha dovuto sostenere un grosso impegno non solo tecnico, ma anche finanziario, visto che questa evoluzione della MP4-28 non era programmata nei termini in cui è stata presentata in Spagna, richiedendo un extra-budget alle casse della squadra di Woking che sta vivendo una fase di gestione molto attenta ed oculata.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Jenson Button
Articolo di tipo Ultime notizie