Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
26 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
75 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
88 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
110 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
131 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
145 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
159 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
187 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
194 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
207 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
213 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
241 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
248 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
262 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
276 giorni

Ferrari: deviatore di flusso a ponte sulla F138

condividi
commenti
Ferrari: deviatore di flusso a ponte sulla F138
Di:
10 mag 2013, 06:32

A Maranello hanno sviluppato una soluzione in stile McLaren e Sauber che si integra con i nuovi scarichi

La Ferrari F138 cambia volto e inizia a mostrare delle modifiche sostanziali della Rossa in vista del debutto della stagione europea. Come aveva promesso il capo progettista, Nikolas Tombazis, sulla Ferrari ci sono diversi novità importanti: la più appariscente apparsa ieri riguarda i daviatori di flusso a boomerang che riprendono un concetto già visto su McLaren e Sauber, sviluppandolo secondo le proprie esigenze aerodinamiche. La vecchia soluzione aveva un andamento svergolato a "diapason": ora la parte interna del deviatore si ancora direttamente all'attaccatura della pancia, mentre quella esterna fa da ponte e si integra nel terzo e ultimo mini fap che si trova a lato dell'abitacolo, poco dietro allo specchietto retrovisore. La soluzione è completata da un altro mini elemento aerodinamico che è stato posto davanti allo specchietto, sulla linea di cintura della scocca. Si può notare nell'immagine Effe 1 Tech il grande lavoro di integrazione di micro-aerodinamica che è stato fatto dai tecnici del Cavallino rampante, ora che i dati della galleria del vento sembrano combaciare con quelli della pista. Non deve sfuggire nella fotografia che il deviatore di flusso ha un soffiaggio anche nella parte inferiore (verniciata di nero). La soluzione a ponte è molto utile perché "pettina" il flusso verso la zona nevralgica degli scarichi, in coda alla fiancata, contribuendo ad aumentare l'aria che energizza l'effetto Coanda degli scarichi roventi, accrescendo così la portata della "minigonna termica" che permette di... sigillare al suolo il profilo estrattore. Questa delicata parte del retrotreno, infatti, per regolamento non può aderire all'asfalto, ma anzi resta ancor più sollevato per l'adozione dell'assetto rake, grazie al quale si riesce ad aumentare la portata di flusso nell'estrattore e, quindi, anche il carico posteriore, senza penalizzare l'efficienza aerodinamica della monoposto.
Articolo successivo
Vettel sulle gomme: "Dato solo il nostro parere"

Articolo precedente

Vettel sulle gomme: "Dato solo il nostro parere"

Articolo successivo

La Caterham cambia musetto e ala anteriore

La Caterham cambia musetto e ala anteriore
Carica i commenti