Barcellona, Libere 3: Rosberg rispunta, Vettel incalza

Barcellona, Libere 3: Rosberg rispunta, Vettel incalza

La Ferrari a 156 millesimi dalla Marcedes, ma c'è il dubbio se il nuovo pacchetto aerodinamico funziona davvero

Nico Rosberg si ripropone come sfidante principale di Lewis Hamilton: il tedesco è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere del Gp di Spagna che si disputa a Barcellona. Sulla W06 Hybrid, Rosberg ha ottenuto un 1'26"021 in configurazione da qualifica con le gom,me medie, lasciando Sebastian Vettel solo a 156 millesimi.

La Ferrari nella nuova configurazione aerodinamica sembra funzionare bene nel giro secco, ma sembra molto meno entusiasmante nella durata: Kimi Raikkonen con la SF15-T in versione Bahrein è risultato mezzo secondo più veloce con le gomme Hard rispetto a Sebastian Vettel che aveva tutte le novità del pacchetto aerodinamico a parità di pneumatico a mescola dura. Va detto che il tedesco non ha infilato un giro pulito per cui il confronto non è perfetto.

Come va ricordato che il finlandese con la vettura standard non è riuscito a completare la sua qualifica al meglio per un problema alla batteria che non ricaricava per cui ha pagato otto decimi rispetto alla prestazione di Sebastian. Ora i tecnici del Cavallino decideranno quale configurazione sposare per la qualifica e la gara in funzione dei numeri che emergeranno dalle analisi.

Lewis Hamilton è terzo con il tempo di 1'26"222: il leader della classifica mondiale è stato autore di un testacoda all'uscita della Curva 3 (la stessa dell'incidente di Fernando Alonso di febbraio, ma più avanti rispetto al botto dello spagnolo), ma l'inglese è stato abile a evitare il contatto con il muro spiattellando l'anteriore sinistra in una frenata violenta.

Alle spalle di Lewis Hamilton rispunta la Williams con Valtteri Bottas che ha portato al quinto posto la FW37 con un limite di 1'26"682, mettendosi davanti a Kimi Raikkonen autore di 1'26"944 (il finlandese ha detto di preferire la vecchia configurazione aerodinamica!).

Alle spalle della Rossa è riapparso Danaiel Ricciardo con la rediviva Red Bull: l'australiano in una sessione non afflitta da problemi è sesto, ma paga oltre un secondo dalla Mercedes di testa, mentre Daniil Kvyat ha percorso solo sette giri alla fine del turno per il lavoro dei meccanici sul motore Renault e ha concluso nono, comunque nella top ten.

Settimo è Felipe Massa con la seconda Williams davanti a Max Verstappen che si conferma con la Toro Rosso davanti al compagno di squadra Carlos Sainz, decimo, dal momento che il russo con la RB11 si è infilato fra i due rookie della squadra romagnola. Dietro alle monoposto di Faenza spunta la McLaren-Honda di Jenson Button staccata di quasi due secondi da Rosberg: un peggioramento rispetto a ieri.

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg , Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie