Wolff: "Nico frainteso, non l'ha fatto apposta"

Il team principal Mercedes spiega le parole che sarebbero state dette da Rosberg nel meeting

Wolff:

La questione sta montando. Lewis Hamilton ha fatto sapere che nel meeting all'interno del motor-home Mercedes, dopo l'urto del secondo giro, Nico Rosberg avrebbe detto di aver cercato il contatto apposta. Toto Wolff, team principal della squadra di Brackley, interviene per precisare che il tedesco è stato frainteso

Secondo il manager austriaco Nico dicendo che voleva tenere il punto non voleva sostenere l'azione deliberata di andare addosso a Lewis, ma di difendere la posizione: "Ho sentito dire a Nico che voleva tenere la sua linea. Aveva bisogno di segnare un punto, nel senso che pensava che sarebbe statoi Lewis a lasciargli lo spazio, cosa che non è avvenuta. Poi è seguita una discussione molto accesa tra di noi, ma non è vero che avrebbe cercato deliberatamente il crash. Che resta comunque una sciocchezza".

Toto Wolff, molto contrariato subito dopo la fine della corsa, ha cercato di restare calmo con i due piloti...
"Anche perché lo scenario finale non cambia: l'incidente resta inaccettabile per come lo vedo io. Quello che abbiamo visto è che Nico non è stato disposto a prendere la via di fuga per evitare la collisione. Così non va bene".

Tirato per la giacchetta, Toto Wolff approfiondisce l'argomento...
"Abbiamo avuto una collisione al secondo che poteva essere evitata. E' stato Nico ad andare all'attacco e non avrebbe dovuto farlo. L'ha fatto per dimostrare che non era disposto a cedere la posizione. Con il senno di poi, sono sicuro che se si potesse tornare indietro, Nico probabilmente non ripeterebbe più ciò che ha fatto".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton , Nico Rosberg
Articolo di tipo Ultime notizie