Vettel: "Le penalità di motore saranno inevitabili!"

Il tedesco non ha girato nella seconda sessione con la Red Bull per guai alla power unit

Vettel:

C'è chi giura che abbia già raggiunto un accordo con la McLaren-Honda, anche se la squadra assicura che resterà anche l'anno prossimo con il team di Milton Keynes: Sebastian Vettel ha lo sguardo contrariato perché non ha potuto girare nella seconda sessione di prove libere con la Red Bull RB10.

Il quattro volte campione del mondo è stato bersagliato ancora una volta dai problemi tecnici alla power unit. Il telaio della RB10 è stato a lungo senza motore (nella foto Effe 1 Tech): i tecnici della Renault, infatti, hanno voluto verificare se alla rottura degli scarichi si sono aggiunti altri guai per cui sarebbe necessaria la sostituzione della power unit.

Nel team sanno che a Spa e Monza hanno poche speranze di ben figurare, ma a Singapore vorrebbero piazzare la terza zampata dell'anno dopo i due successi di Daniel Ricciardo.

“Spero che la power unit non sia danneggiata - ha spiegato Vettel - Questo è il vero motivo per cui non abbiamo girato nella seconda sessione di prove libere. I tecnici hanno voluto controllarlo. Ma è chiaro che prima o poi ne servirà comunque un altro in futuro. Un sesto se non un settimo, vedremo. Per noi sarà inevitabile prendere delle penalità nella seconda parte della stagione. E questo è frustrante...”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Articolo di tipo Ultime notizie