Ricciardo: "Abbiamo avuto guai di freni e motore"

L'australiano non è troppo contento del terzo posto: con la Red Bull sperava di avere un passo più veloce

Ricciardo:

Daniel Ricciardo ha apprezzato l'ovazione del pubblico quando è salito sul podio del Gp di Singapore: l'australiano ha trovato molti tifosi sulle tribune del circuito cittadino di Marina Bay, ma il terzo posto gli va stretto, perché il "canguro" vede Lewis Hamilton allungare nel mondiale piloti. Nella tabella della Red Bull Racing la quattordicesima gara della stagione doveva essere favorevole alle RB10, ma l'andamento della corsa ha detto altro...
"In qualifica siamo stati molto vicini alla Mercedes e ci aspettavamo di essere un po' più veloci nel ritmo di gara. A essere onesti le simulazioni era molto migliori di quanto si è visto oggi".

E come mai non siete mai riusciti a sfidare la W05 Hybrid...
"Semplicemente non siamo stati abbastanza competitivi nel primo stint. Abbiamo avuto un paio di problemi che ci hanno condizionato, sia con i freni che con la potenza che andava e veniva. Non è stata una gara facile...".

Il terzo posto è il minimo sindacale per chi punta ancora al titolo mondiale...
"Speravo meglio, ma alla fine sono pesanti i punti che siamo riusciti a raccogliere andando via da qui. In realtà questa la sento un po' come una gara di casa. La distanza che separa Singapore da Perth è simile a quella fra Melbourne e Perth. Per gli australiani occidentali, quindi, questa trasferta non è troppo lontana. Il mio sguardo è già proiettato a Suzuka, un'altra pista che dovrebbe essere adatta alle nostre caratteristiche. Vedremo fra due settimane se saremo in grado di sfidare  le frecce d'argento...".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie